Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Storie di vita, coppia e attualità > Etica, cultura, società, attualità > Tatuaggi pericolosi per la salute?
Segna Forum Come Letti

   

Tatuaggi pericolosi per la salute?

antoflau
 

Ciao a tutti,
leggendo il giornale mi sono soffermata su un articolo di cronaca in cui si ipotizza come causa principale della morte di una ragazza il tatuaggio fatto pochi giorni prima.
Secondo voi è possibile? Sono davvero così rischiosi? Come è possibile nonostante i controlli siano più attenti e puntuali?
Sono indecisa, tra pochi giorni dovrei farne uno anche io... cosa mi consigliate di fare?

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Filippo Fassio
Salve,
mi unisco a questa interessante discussione per dare il mio parere di medico ed allergologo.
Come sappiamo, ogni azione può avere delle conseguenze spiacevoli, anche la più banale come uscire di casa ed attraversare la strada. Il rischio, fortunatamente, è molto basso (sia nel mio esempio che per i tatuaggi: fortunatamente tutti usciamo di casa e molti fanno tatuaggi senza alcun problema).
Tuttavia il piccolo rischio, moltiplicato per il grande numero di persone, fa sì che a volte sopraggiungano complicanze, come nel fatto di cronaca dopo il tatuaggio.
Pur senza entrare nei dettagli, perché i particolari della vicenda non sono ancora noti, da allergologo posso dire che non è affatto semplice identificare "a priori" un'eventuale allergia ad un componente del tatuaggio...perché i test e gli strumenti che abbiamo a disposizione sono piuttosto limitati.
Tuttavia, visto che il pigmento del tatuaggio rimarrà per molto molto tempo, una valutazione allergologica/dermatologica "generale" prima di farlo potrebbe essere utile ad identificare certe situazioni a rischio, nelle quali la possibilità di avere effetti indesiderati è aumentata.
Con queste informazioni in più, fornite dallo specialista, la persona potrebbe effettuare una scelta più consapevole. Fermo restando che il rischio, per quanto basso, non potrà mai scendere fino a zero.
Ma questo lo sappiamo bene tutti, visto che tutti i giorni usciamo di casa ed attraversiamo la strada.
__________________
Dr. Filippo Fassio
Specialista in Allergologia ed Immunologia Clinica
Dottore di Ricerca in Medicina Clinica e Sperimentale
Visita in: Firenze - Pistoia - Bologna

Visita il mio sito blog:www.allergologo.net!

Le informazioni contenute sul forum hanno unicamente scopo divulgativo e non intendono in nessun modo sostituire la visita medica.
Leggi altri commenti
Apollonia
 

Citazione:
Originariamente Inviato da antoflau Visualizza Messaggio
Ciao a tutti,
leggendo il giornale mi sono soffermata su un articolo di cronaca in cui si ipotizza come causa principale della morte di una ragazza il tatuaggio fatto pochi giorni prima.
Secondo voi è possibile? Sono davvero così rischiosi? Come è possibile nonostante i controlli siano più attenti e puntuali?
Sono indecisa, tra pochi giorni dovrei farne uno anche io... cosa mi consigliate di fare?
Ciao Anto, ci tieni proprio tanto a farlo?

antoflau
 

Ciao Apollonia,
Sì sono sicura di farlo, ci ho pensato bene! Ma dando per assodato che VOGLIO farlo il mio quesito è sapere se sono davvero rischiosi e in che misura...

Apollonia
 

Citazione:
Originariamente Inviato da antoflau Visualizza Messaggio
Ciao Apollonia,
Sì sono sicura di farlo, ci ho pensato bene! Ma dando per assodato che VOGLIO farlo il mio quesito è sapere se sono davvero rischiosi e in che misura...
Guarda Anto, prima di ora non ho mai sentito di nessuna complicazione o morte. Io l'ho fatto alle sopracciglia in un istituto di estetica (massima igiene) e non è successo nulla. Le mie figlie lo hanno fatto alcuni anni fa ed è andata bene. Se vai in uno studio serio e curato nell'igiene, non dovresti avere nessun problema. Chissà se la ragazza ha avuto un'infezione fulminante o se il colore usato era tossico. Bisogna attendere l'autopsia. Potrebbe anche essere deceduta per cause estranee al tatuaggio.

Timida primavera
 

Non ho mai avuto il coraggio di farmeli e mai me li farò.
Povera ragazza, aveva solo 23 anni....

Centaurus
 

Citazione:
Originariamente Inviato da antoflau Visualizza Messaggio
Ciao a tutti,
leggendo il giornale mi sono soffermata su un articolo di cronaca in cui si ipotizza come causa principale della morte di una ragazza il tatuaggio fatto pochi giorni prima.
Secondo voi è possibile? Sono davvero così rischiosi? Come è possibile nonostante i controlli siano più attenti e puntuali?
Sono indecisa, tra pochi giorni dovrei farne uno anche io... cosa mi consigliate di fare?
Ciao antoflau.
Credo che un parere sia difficile darlo soprattutto perchè non si sanno quali siano le reali cause che hanno determinato il decesso della ragazza, quindi non ci resta che attendere l'esito dell'autopsia per sapere cosa davvero le è successo. Del resto che la ragazza sia morta per una setticemia dovuta al tatoo è, allo stato attuale, solo una supposizione.
Sinceramente se mi dovessi basare solo su ciò che leggo sui giornali, soprattutto nelle fasi iniziali di una vicenda (quando cioè è ancora tutto nebuloso e quel nebuloso viene presentato con tanto di titolo sensazionalistico che di fatto si basa, almeno allo stato attuale, solo su una ipotesi), bè....mi sentirei troppo ingenua.
Al massimo, se proprio sei intenzionata a farti tautare, oltre che affidarti a mani esperte che operano in centri in regola con le norme igieniche e sanitarie, potresti attendere appunto l'esito dell'autopsia.
Quello che è certo è che anche dopo che ci si soppotone a un tatuaggio bisogna osservare delle regole igieniche mirate alla guarigione della pelle interessata dal trattamento proprio per scongiurare infezioni.
A mio fratello fu proprio il tatuatore che gli diede precise indicazioni su come prendersi cura della sua pelle nei giorni immediatamente seguenti all'"intervento". E ricordo che lui dovette portare anche un bendaggio da sostituirsi ogni giorno dopo la "medicazione".
Del resto la nostra pelle è la prima grande barriera contro batteri.

Redazione
 

ciao! io un tatuaggio ce l'ho e non ho avuto problemi di nessun tipo. però penso a una persona allergica a qualche sostanza che viene utilizzata per il tattoo, e che non sa di esserlo, ecco in quei casi il problema potrebbe esserci. certo il tatuatore ci può fare poco...
cosa diversa sono le condizioni igieniche precarie, l'uso di materiali non sterilizzati o di prodotti non idonei ma a quanto pare non è questo il caso di quel centro.

insomma, penso che sì, tatuarsi possa essere rischioso per la salute più che altro per un discorso di allergie

__________________
La Redazione di Forumsalute

ForumSalute
Forumsalute su Facebook
Forumsalute su Twitter


ATTENZIONE: le informazioni che ti proponiamo nei nostri articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.
Centaurus
 

Salve Dottor Fassio.
Allo stato attuale, che Lei sappia, c'è la possibilità di sottoporsi a un test allergologico sui pigmneti?
Io non so di che cosa sono fatti i liquidi utilizzati, ma presumo (come a quanto pare è) che i pigmenti non contengano solo sostanze naturali ma magari anche qualche metallo, e se una persona è allergica a qualche metallo penso sia più facile che avvenga una reazione allergica. Immagino ci siano dei test allergologici che si possono fare per testare l'allergia ai metalli, quindi non si potrebbe magari farli prima di sottoporsi al tatuaggio?
Ma poi, in Italia c'è una regolamentazione anche sui liquidi utilizzati o la regolamentazione si ferma alle norme igieniche ambientali e strumentali?

Senza voler fare allarmismo, penso sia utile anche leggere questo articolo Tatuaggi, allarme dei dermatologi I nuovi inchiostri veleno per la pelle

da cui ho estratto questo:
"In Italia invece, il 6,6% dei ragazzi fra i 12 e i 18 anni ha almeno un tatuaggio «e aumentano le reazioni allergiche», spiega Antonio Cristaudo, responsabile dermatologia infiammatoria e allergologica al San Gallicano di Roma, autore di una ricerca sul rischio tossicologico dei metalli e nanoparticelle contenute nei liquidi per i tatuaggi, presentata nei giorni scorsi al ministero della Salute. «La commissione europea - aggiunge Cristaudo - con la risoluzione Resap/2008 ha riconosciuto i composti azoici come tossici e sensibilizzanti raccomandando di non usarli, ma in Italia si usano ampiamente. Nel nostro studio abbiamo trovato non solo tali ingredienti, ma anche una elevata quantità di metalli pesanti come nichel, cromo e cobalto».

Redazione
 

proprio qui su forumsalute c'è un post che parla di tatuaggi e sensibilità o allergia al nichel http://www.forumsalute.it/community/...atuaggi_1.html
credo che certe persone, se sanno di avere un problema di questo tipo, dovrebbero stare un po' più accorte. per il resto aspettiamo il doc

__________________
La Redazione di Forumsalute

ForumSalute
Forumsalute su Facebook
Forumsalute su Twitter


ATTENZIONE: le informazioni che ti proponiamo nei nostri articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.
Domi
 

La valutazione allergologica/dermatologica dovrebbe essere obbligatoria secondo me utilizzando piccole dosi di inchiostro che sarà poi usato per il tatuaggio.

Non si può morire così

dantes
 

Allora,io ho 5 tatuaggi,4 fatti in Italia ed uno (da incosciente) fatto in Ungheria,senza aver avuto particolari problemi(se non un pò di dolenzia e gonfiore iniziali).Gli ultimi 2 fatti dalla stessa persona,molto brava e professionale,mi chiese se ero allergica mi sembra al nichel,perchè per far delle sfumature particolari,ci voleva questo pigmento.Essendo io allergica al nichel,non lo usò.Ricordo che una ragazza(notizia sentita in tv) era allergica in modo grave al latte,passò vicino ad una fabbrica o a qualcosa di simile(scusate ricordo male è passato un pò di tempo) e ebbe uno shock anafilattico e morì.
Caso limite,come presumo questa del tatuaggio,mio modesto parere.

antoflau
 

Sarà sicuramente un caso limite ma è anche vero che i media prima di diffondere certe notizie e creare allarmismi dovrebbero esserne più che certi, non credete?
Tra l'altro io sono anche allergica al nichel ma ho letto che nei pigmenti colorati c'è più presenza di nichel rispetto all'inchiostro nero? Qualcuno ha qualche info in più?

Grazie

dantes
 

Citazione:
Originariamente Inviato da antoflau Visualizza Messaggio
Sarà sicuramente un caso limite ma è anche vero che i media prima di diffondere certe notizie e creare allarmismi dovrebbero esserne più che certi, non credete?
Tra l'altro io sono anche allergica al nichel ma ho letto che nei pigmenti colorati c'è più presenza di nichel rispetto all'inchiostro nero? Qualcuno ha qualche info in più?

Grazie
Mah Anto,no non credo,vedo quanta disinformazione e quanta cattiveria ci sia contro l'ecig che ora dubito della buona fede delle notizie,e se lo dico è perchè sono informata.Non ti so dire se nei pigmenti colorati ci sia più nichel,ma puoi chiedere ogni chiarimento al tatuatore.

Centaurus
 

Citazione:
Originariamente Inviato da antoflau Visualizza Messaggio
Sarà sicuramente un caso limite ma è anche vero che i media prima di diffondere certe notizie e creare allarmismi dovrebbero esserne più che certi, non credete?
E come farebbero a vendere i loro giornali senza titoli altisonanti accattivanti e impressionanti?
Giornalisti....venderebbero la propria madre agli alieni pur di fare uno scoop.
Grazie al cielo non son tutti uguali ma si sa che bene o male ci sono dietro anche delle politiche tattiche per la tiratura (o no? son forse troppo malfidente?).
Bisogna avere spirito critico su tutto. Io non prendo mai per oro colato ciò che leggo e nemmeno ciò che mi viene riportato.
Poi comunque ho letto vari articoli su questa vicenda e la causa di morte imputabile al tatuaggio è sempre stata definita come possibile o probabile e mai come certa, idem per quanto riguarda i TG.

Citazione:
Tra l'altro io sono anche allergica al nichel ma ho letto che nei pigmenti colorati c'è più presenza di nichel rispetto all'inchiostro nero? Qualcuno ha qualche info in più?

Grazie
Da quel che ho letto in rete pare che l'inchiosto nero sia quello che crei meno reazioni allergiche rispetto a quelli colorati.
Sarebbe interessante sapere di cosa sono realmente fatti i liquidi ma fino ad ora non sono riuscita a trovare nessuna "ricetta".
E da quel che ho letto pare che anche quelli che vengono presentati come pigmenti vegetali contengano comunque tracce di allergeni o sostante molto poco vegetali.

Poi se posso ....personalmente penso che un tatuaggio nero, magari solo sfumato per le ombreggiature, sia molto più fine e bello rispetto a uno pieno di colori, anche perchè da quel che so i colori poi tendono a sbiaride e a perdere vivacità nel tempo e negli anni, quindi spesso dopo qualche tempo si devono ritoccare.
Il dipendente di mio marito se n'è fatti un pò e di colorati (in posti comunque coperti ai clienti) e devo dire che su di lui non gli stanno male, ma su una donna non so...per me son più fini quelli neri sfumati.

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 08:37 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X