Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Ginecologia e ostetricia > Pillola e farmaci - Darimar!
Segna Forum Come Letti

   

Pillola e farmaci - Darimar!

Sara_75
 

Ciao, approfitto ancora della tua disponibilità!
Ho iniziato da un mese una cura per la vestibolite, che consiste nell'assunzione di microdosaggi di laroxyl e alprazolam. Creano qualche interazione con la pillola? ( sto prendendo il Ginoden...)
Grazie mille!

MIGLIOR COMMENTO
Dott. Alessandro Taroni
Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da Sara_75

Ciao, approfitto ancora della tua disponibilità!
Ho iniziato da un mese una cura per la vestibolite, che consiste nell'assunzione di microdosaggi di laroxyl e alprazolam. Creano qualche interazione con la pillola? ( sto prendendo il Ginoden...)
Grazie mille!
Direi che nè l'amitriptilina (principio attivo di Laroxyl) nè l'alprazolam interferiscono col potere contraccettivo della pillola, qualunque essa sia (Ginoden compresa, quindi)

Edito: Mi piacerebbe sapere in che modo Laroxyl e alprazoam potrebbero essere utili in una patologia quale la vestibolite: il medico che te li ha prescritti ti ha mica detto qualcosa a riguardo?
__________________
Dott. Alessandro Taroni, Farmacista collaboratore, Ordine di Pordenone n° 499
La Farmacia virtuale - Blog

- Domande/dubbi sui contraccettivi ormonali? Leggi qui prima di chiedere sul Forum!
- Paranoie/complessi sui contraccettivi ormonali? Valuta di cambiare metodo contraccettivo!
Leggi altri commenti
Alessia_80
 

Ciao Sara, scusa se te lo chiedo, ma a te che problemi ti crea la vestibolite e con quale esame te l'hanno diagnosticata
grazie

Sara_75
 

La mia vestibolite é stata causata da una brutta caduta dalle scale: cadendo ho preso una fortissima botta sull'osso sacro e si é infiammato il nervo pudendo. I primi sintomi sono stati dolore ai rapporti, con successivo arrossamento, gonfiore della vulva e prurito insopportabile. Inizialmente non ho ho fatto caso, pensavo fosse una semplice irritazione, passava da sola dopo 3 o 4 gg. Me l'ha diagnosticata la mia ginecologa, e ho iniziato una cura con antimicotici/ovuli ( eh si, nel frattempo causa infiammazione ho preso anche la candida!), ed ora che il ph si é ristabilito sto curando la vestibolite, che mi ha causato anche una grossa tensione muscolare nel pavimento pelvico. La diagnosi la fa direttamente il ginecologo con un cotton fioc (credo si chiamo Q test o una cosa del genere)
Ciao!

Alessia_80
 

Grazie!

Sara_75
 

Edito: Mi piacerebbe sapere in che modo Laroxyl e alprazoam potrebbero essere utili in una patologia quale la vestibolite: il medico che te li ha prescritti ti ha mica detto qualcosa a riguardo?
[/quote]

Certo che si, ormai mi sto facendo una cultura infinita a proposito
La vestibolite viene curata seguendo un protocollo internazionale adottato già in USA e UK. Non sto a dilungarmi sul come e sul perché di questa malattia, credo tu sappia già di cosa si tratti. Il Laroxil viene utilizzato diluito al 50% e somministrato a singole gocce, in modo crescente, come antidolorifico per le terminazioni nervose che infiammano le mucose della vulva/vagina. L'alprazolam viene invece usato come miorilassante, sembre a basse dosi e in modo crescente, per rilassare la muscolatura del pavimento pelvico, contratta oltre misura dal dolore persistente nella zona. Nel caso in cui volessi saperne di più, fammi sapere

Dott. Alessandro Taroni
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da Sara_75

Certo che si, ormai mi sto facendo una cultura infinita a proposito
La vestibolite viene curata seguendo un protocollo internazionale adottato già in USA e UK. Non sto a dilungarmi sul come e sul perché di questa malattia, credo tu sappia già di cosa si tratti. Il Laroxil viene utilizzato diluito al 50% e somministrato a singole gocce, in modo crescente, come antidolorifico per le terminazioni nervose che infiammano le mucose della vulva/vagina. L'alprazolam viene invece usato come miorilassante, sembre a basse dosi e in modo crescente, per rilassare la muscolatura del pavimento pelvico, contratta oltre misura dal dolore persistente nella zona. Nel caso in cui volessi saperne di più, fammi sapere

Grazie mille, non ero a conoscenza di questi impieghi per i farmaci in questione

Maurooruam
 

Davvero interessante,
anch'io non ne avevo mai sentito parlare.

E' proprio vero che non si finisce mai di imparare!

Alessia_80
 

Ciao Darimar, ne approfitto per chiedere anch'io un consulto! (sperando che Sara non se la prenda se sfrutto il suo messaggio)

Qualche anno fa lessi su un settimanale (Viversani credo) che alcuni farmaci non andavano presi in concomitanza con l'assunzione di fibre (non ricordo se tramite integratori o anche tramite cibi) perché queste inibivano la funzione dei farmaci. Non so se sia vero questo fatto, ma ora che prendo la pillola mi sono chiesta se anche nel caso della pillola valga la stessa cosa. Grazie

Dott. Alessandro Taroni
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da Alessia_80

Ciao Darimar, ne approfitto per chiedere anch'io un consulto! (sperando che Sara non se la prenda se sfrutto il suo messaggio)

Qualche anno fa lessi su un settimanale (Viversani credo) che alcuni farmaci non andavano presi in concomitanza con l'assunzione di fibre (non ricordo se tramite integratori o anche tramite cibi) perché queste inibivano la funzione dei farmaci. Non so se sia vero questo fatto, ma ora che prendo la pillola mi sono chiesta se anche nel caso della pillola valga la stessa cosa. Grazie
Dunque, di sicuro le fibre possono rallentare l'assorbimento di quel che ingeriamo (questo vale sia per i cibi - e infatti le fibre sono raccomandate in moltissime diete - sia per i farmaci); rallentando l'assorbimento, possono verificarsi anche attenuazioni negli effetti farmacologici (comunque variabili). La pillola, in prima analisi, non fa eccezione: io personalmente ti consiglierei di assumere la pillola lontano dalle fibre, tanto per sicurezza

fantasia77
 

Ma è meglio prendere la pillola lontano dai pasti a stomaco vuoto?

Io la prendo alle 8 e aspetto a far colazione alle 9 con wafer al cioccolato e succo di frutta. Va bene, vero?

Oppure potrei "mangiare" la pillola a colazione insieme al resto?

Dott. Alessandro Taroni
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da fantasia80

Io la prendo alle 8 e aspetto a far colazione alle 9 con wafer al cioccolato e succo di frutta. Va bene, vero?

Oppure potrei "mangiare" la pillola a colazione insieme al resto?
Direi che va bene in entrambi i casi: a stomaco pieno (di cibo) l'assorbimento non è significativamente influenzato rispetto all'assunzione a stomaco vuoto.

Forse suggerirei di prendere la pillola prima di andare a dormire (o comunque in tarda serata) ma solo per una questione di praticità: pura opinione, insomma

Alessia_80
 

Grazie per la risposta

Perdonami se scoccio di nuovo, ma se la prendo alle 18.30 e ceno alle 20.30 credi che eventuali fibre assunte possano creare problemi?

Grazie per l'infinita pazienza che hai con noi affette da iper-ansia da pillola [|)]

Alessia_80
 

Dimenticavo di dire che tempo fa, quando proposi lo stesso quesito su questo forum, mi presero quasi per pazza! [|)]

Lo sapevo di avere ragione

fantasia77
 

Scusa darimar, ma perchè dici che è + pratico prendere la pillola alla sera?

Io la prendo al mattino xchè da diversi anni ho sempre notato che vomito e/o diarrea mi vengono generalmente la notte, mentre di giorno non mi capita quasi mai.

Di quest'anno ho rimesso 3 volte all'inizio della notte + 2 episodi di diarrea, mentre in mattinata è da diversi anni che non mi capita nulla x cui "statisticamente" conoscendo il mio organismo penso che per me sia + sicuro prendere la pillola al mattino, non credi?

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr.ssa Rosa Alba Portuesi

Dr.ssa Rosa Alba Portuesi
Nome:
Rosa Alba Portuesi
Azienda:
Centro Medico Sempione, Milano
Professione:
Ginecologa
Specializzazione:
Ginecologia e Ostetricia
Contatti/Profili social:
sito web facebook
Domanda al medico
Dr.ssa Portuesi, posso evitare di sottopormi a Pap test e HPV test se mi vaccino contro l’HPV?
Ad oggi il vaccino contro l'HPV copre 9 ceppi ad alto rischio oncogeno, dunque ha un ottimo impatto a livello di prevenzione, tuttavia non copre contro tutti i possibili ceppi: ciò significa che la possibilità di contagio attraverso rapporti sessuali non protetti esiste comunque, nonostante il vaccino. Ecco perché anche chi è vaccinata non deve abbassare la guardia contro l'HPV e deve sottoporsi allo screening come qualsiasi altra donna. Il vaccino è un ottimo strumento, ma non esime nessuna donna dal fare i controlli.

Il vaccino ha una capacità di prevenzione assoluta nei confronti dei ceppi con cui non si è mai venuti a contatto, per questo la campagna di prevenzione viene fatta nelle bambine. Gli studi attuali si stanno però concentrando sulla capacità del vaccino di aiutare il sistema immunitario a debellare l'infezione con cui già si sia venuti a contatto, e di ridurre la possibilità che una paziente che ha fatto un intervento per un'alterazione di alto grado possa avere in futuro una recidiva di quella stessa alterazione.

In attesa di conferme di questi risultati, il vaccino ha comunque una sua ragion d'essere anche per chi ha una vita sessuale già attiva, perché protegge da 9 ceppi, ed è difficile che nella vita si sia venuti a contatto con tutti. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 21:55 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X