Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Apparato urinario femminile - Uroginecologia > Monuril: a cosa serve, effetti collaterali ed esperienze
Segna Forum Come Letti

   

Monuril: a cosa serve, effetti collaterali ed esperienze

Viviana Vischi
 

Monuril per il trattamento farmacologico della cistite ovvero contro le infezioni delle vie urinarie. Esperienze di chi l’ha utilizzato, dubbi e domande.

Monuril e cistite.

Questo articolo è stato realizzato con la collaborazione di Angela Nanni, Farmacista regolarmente iscritta all'Albo dal 2005. Ultimo aggiornamento: 15/10/2018.

Le donne sono più soggette per la loro conformazione anatomica a soffrire di infezioni batteriche a livello delle vie urinarie; quando l’infezione colpisce le basse vie urinarie si parla di cistite. La cistite di solito, si manifesta con disuria (ovvero si urina con molta difficoltà), frequenza e urgenza minzionale, a volte compare il sangue nelle urine e dolore nella parte superiore al pube. In presenza di questo corteo sintomatologico sarebbe buona norma sottoporsi ad un esame delle urine corredato da urinocoltura al fine di stabilire qual è l’antibiotico più appropriato per i batteri che hanno causato l’infezione.

Molto spesso, però, il forte dolore e il fastidio induce il personale sanitario a consigliare l’assunzione di antibiotici pur senza il conforto degli esami di laboratorio: per la cura della cistite trova largo impiego la fosfomicina, meglio noto con il nome di Monuril, anche se in commercio, ormai da qualche anno è reperibile anche il farmaco equivalente fosfomicina, appunto.

Monuril per cistite: modalità d'uso

Il Monuril, disinfettante delle vie urinarie, è disponibile sotto forma di granulato per sospensione orale, da assumere la sera prima di andare a letto, lontano dai pasti, dopo l’ultima volta che si è andati in bagno (ovvero a vescica vuota), in modo che possa svolgere al meglio la sua funzione disinfettante. Se la sintomatologia non trova risoluzione è necessario assumere una seconda bustina, a 24 ore di distanza con le stesse modalità.

La dose di Monuril efficace per gli adulti è di 3g\die che si riduce a 2 g\die nei bambini; questo farmaco, infatti, è disponibile anche in formulazione pediatrica; nei bambini, di solito, è sufficiente la somministrazione di una sola bustina di prodotto.

E' bene tener presente che il cibo può ritardare l’assorbimento della fosfomicina, ecco perché il medicinale andrebbe assunto lontano dai pasti o due o tre ore dopo i pasti.

Monuril per cistite: indicazioni e possibili effetti collaterali

Il Monuril non dà effetti collaterali di sorta, anche se le statistiche riferiscono che circa il 10% dei pazienti che lo utilizzano possono riferire nausea, vomito, cefalea e vaginite; in gravidanza e in allattamento il farmaco va somministrato solo dietro attenta valutazione medica. Il suo uso in gravidanza, fase della vita della donna in cui la cistite è piuttosto frequente, risulta particolarmente vantaggioso, poiché la brevità di trattamento riduce al minimo l’esposizione al farmaco per il feto.

Da sapere: l'assorbimento della fosfomicina può essere ridotto se si stanno assumendo farmaci come la metoclopramide, un antiemetico, cioè un farmaco usato per prevenire il vomito. Anche l’uso di antiacidi può interferire con il normale metabolismo della fosfomicina. I pazienti che assumono anticoagulanti orali e che si sottopongono regolarmente agli esami clinici per sincerarsi del tempo di coagulazione (INR), devono avvisare il curante dell’eventuale assunzione di fosfomicina, poiché sembra che il farmaco possa interferire con tale valore.

È bene sottolineare che questo farmaco è efficace solo se è effettivamente presente un’infezione batterica delle basse vie urinarie, non complicata, in questi casi il suo utilizzo risulta vantaggioso perché il trattamento è di breve durata ma l’efficacia è pari a quella di un trattamento prolungato nel tempo, che spesso incontra una scarsa aderenza da parte dei pazienti.

Per un utilizzo consapevole, leggi la nostra guida sul mondo dei farmaci e degli integratori alimentari. E per tutte le info ufficiali sulle caratteristiche dei prodotti (RCP) e i fogli illustrativi (FI) dei farmaci autorizzati in Italia, consulta la Banca Dati dell'AIFA.

Le informazioni riportate in questo articolo non hanno alcuno scopo pubblicitario ma semplicemente divulgativo, e non possono in alcun modo sostituire il consiglio di un medico e l’individuazione della terapia da parte sua, così come la prescrizione e somministrazione di farmaci sui pazienti. Se hai dubbi o domande sull'uso di un farmaco, e comunque prima di iniziare, interrompere o modificare in qualsiasi modo una terapia, contatta il tuo medico.

__________________
A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+


ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.
MIGLIOR COMMENTO
Frens
Ciao giupi, a me la cistite viene molto spesso, e lo sbaglio che faccio sempre è disperarmi e ricorrere subito all'antibiotico o al monuril. Adesso ho voluto cambiare. Io ti consiglio di aspettare fino a lunedì, nel frattempo magari puoi andare in farmacia a chiedere il cystoman100, il mannosio italiano, se non hai quelli stranieri in casa a disposizione. io lo uso da 5 giorni e vedo che fa molto bene. magari se il male peggiora puoi prendere anche un antiinfiammatorio, il cistalgan che non ho mai provato per cui ci vuole la ricetta medica, oppure il moment o il brufen (che ha un contenuto di ibuprofene magigore rispetto al moment)
__________________
Leggi altri commenti
luna82
 

ciao a tutte!
ieri ho comprato il monuril perchè non ce la facevo più...incredibile da appena una settimana avevo finito la cura di ciproxin e ieri la maledetta è tornata. la farmacista però non voleva darmelo, diceva che ci voleva la ricetta perchè può essere pericoloso. io le ho detto che l avevo già usato ma non è vero e così me l ha dato. l ho preso ieri sera, oggi sto meglio ma non mi sembra di avere effetti collaterali gravi come lei aveva detto. che dite mi devo preoccupare?
un altra cosa: ho fatto l ecografia addome completa e la mia vescica risulta a posto a parte le pareti un pò congeste. episodi di perdite non ne ho più avuti in compenso però ho sempre lo stimolo ad urinare se bevo devo andarci ogni due ore, se non bevo vado a urinare max 4 vv al giorno. cosa mi consigliate di fare?
ultima domanda: qualcuno ha provato cystoman 100?
grazie

Piccolina87
 

Vai tranquilla! Guarda, io ti posso solo dire che il monuril mi ha fatto benissimo. Unico effetto indesiderato è che il bruciore mi è passato per soli 2 giorni e poi è tornato. Il dottore mi ha cosi prescritto il ciproxin che mi ha quasi mandato al creatore.Non so che problemi tu abbia, ma ti posso raccontare cosa è successo a me. bruciore per mesi, non mi passava con nulla. poi sono rimasta incinta e ho cominciato a bere come un cammello, sono rinata. Da quando non lo sono piu mi è tornato come prima...

luna82
 

io soffro d cistite da 5 anni...le ho provate tutte tranne il monuril che sembra faccia bene...anche io bevo come un cammello ma quando ho degli attacchi acuti non basta proprio!!!

miriamy
 

Ma le tue cistiti sono batteriche o abatteriche?

Marquise
 

ciao a tutte! smanetto su internet alla ricerca di rimedi alternativi per la cistite (che mi accompagna periodicamente da 12 anni....) e mi trovo un forum dove vedo che non sono l'unica perseguitata!!! Mi fa sentire già meglio... Io il Monuril l'ho sempre preso, anzi, ho preso praticamente solo quello, ad ogni attacco, solo che ora sto male da una settimana e nemmeno due bustine mi hanno risolto il problema. Ormai devo essermi assuefatta! In ogni caso a quanto ho capito ti fa passare i sintomi ma non ti cura "a lunga durata". Stanca e sull'orlo della disperazione, ho deciso di provare con l'omeopatia, ad alcune amiche ha funzionato. Martedì ho appuntamento con una dottoressa, nel frattempo per resistere mi ha dato Pareira e Cistox in gocce (mirtillo rosso).Vi faccio sapere come va!

miriamy
 

Questa dottoressa è un'urologa? Ma le tue cistiti sono causate da batteri?

Marquise
 

La dottoressa è un'omeopata, chirurga nonchè specializzata in medicine orientali. Dall'urologo ci dovrei andare, ma volevo prima tentare questa strada... In realtà nel corso degli anni ho fatto qualche urinocoltura, ma sono sempre risultata negativa, quindi non saprei....Se voglio farne un'altra, devo comunque aspettare un paio di settimane perchè mi sono imbottita di monuril, con scarsi risultati.
Solo che soffro anche (da una vita) di candida, ed ho appena terminato una cura (son tre mesi che provo a debellarla e non so se ci sono riuscita), quindi credo che le cose siano collegate in qualche modo. Rendetevi conto... 3 mesi di fila di candida e poi a concludere una bella cistite. Aiutatemi. Sopprimetemi.

peggynata
 

io monuril l'ho preso alcune volte, ma non ho avuto nessun particolare effetto collaterale...
l'unica cosa che ti fa stare bene subito (io ne ho prese 2 buste) ma poi continuo ad avere i sintomi...

adesso il dottore mi ha prescritto UNIQUIN, qualcuno lo conosce?

miriamy
 

Quindi la tua è una cistite abatterica, la mia invece è batterica, causata nella quasi totalità dei casi dall'escherichia coli, ne soffro da circa dieci anni. Attualmente sono in cura da un bravo urologo di Milano consigliatomi proprio da una ragazza di questo forum, non ho ancora risolto il problema ma ci sono stati grossi miglioramenti. Comunque se hai bisogno di informazioni puoi scrivermi un messaggio privato.

Marquise
 

ok grazie! sono in contatto con un primario, ancora non ci sono andata... ma che esami ti fanno fare di solito? torture? [V]

miriamy
 

Io ho fatto ecografie e urografie, ma sto a posto da un punto di vista urologico, il mio problema è l'intestino perchè soffro di colon irritabile e stipsi cronica.

miriamy
 

Ciao Tony, vedo che sei qui, tu non mi conosci ma io ti conosco bene perchè ho letto tutti i tuoi interventi e quelli delle ragazze che hanno deciso di usare il mannosio. Io non l'ho ancora provato perchè sto tentando un' altra strada che forse mi sta dando dei risultati, complimenti per il tuo forum.Ciao

Tony Buio
 

Care ragazze che soffrite tanto a causa della Cistite, se andate a leggere i messaggi scritti in precedenza da altre donne che, come voi, soffrivano dello stesso problema, potreste scoprire come lo hanno, in gran parte, risolto, principalmente con il mannosio(per gli E coli) ed il BdS(bicarbonato di sodio) per la Candida. Gli antibiotici a lungo andare, perdono di efficacia e rendono i parassiti resistenti.
Per ulteriori informazioni.. http://****************

Tony Buio
 

Ciao Miriamy, grazie per i complimenti. Sono convinto che tutto parte dall'intestino, quando, per qualunque motivo, si abbassano le difese immunitarie, gli E coli e la Candida prendono il sopravvento sugli altri batteri "buoni" quindi vanno a colonizzare anche tratti dell'intestino dove non dovrebbero stare. Se poi aggiungiamo il danno fatto dagli antibiotici è facile immaginare le conseguenze. Quindi, oltre che curare i sintomi dolorosi, bisogna puntare a monte e ripristinare la flora batterica intestinale, con fermenti lattici e probiotici. Anche la stitichezza può essere causa di diffusione dei batteri e di problemi intestinali.

http://****************

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 11:14 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X