Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Cuore in salute > Dolori al petto
Segna Forum Come Letti

   

Dolori al petto

ibra_89
 

Ciao mi chiamo Giuseppe ho 29 sono alto 1.90m e peso 80 kg. Mi sono allenato tutto il 2018 fino a maggio in palestra non soffro di obesità ecc.. È da più di tre mesi che non mi sento bene. Tutto è iniziato una sera i primi di giugno dove, mentre mi allenavo con il mio amico/istruttore di palestra nel suo garage ( specifico perché quella sera è capitato anche di fare un esercizio all'aperto per i pettorali zona di interesse del problema), lui riceve una chiamata che è stato male il padre e l'avevano trasportato d'urgenza al pronto soccorso. Noi partiamo al volo verso l'ospedale e li scopriamo che ha avuto un infarto ecc... Trascorro tutta la notte lì fuori e senza dilungarmi ulteriormente rientro a casa intorno le 5 del mattino "piuttosto" tranquillo finché prima di addormentarmi credo di sentire per la prima volta una extrasistola ( scoperta successivamente cosa fosse) che in quel momento mi ha spaventato tantissimo vista la mia inesperienza e prendo sonno molto dopo ( credo sia stata la prima volta che mi addormento con la luce accesa questo per farvi capire l'entità della cosa per me). L'indomani mi sveglio con dei dolori al pettorale sinistro che mi fanno precipitare dal mio medico curante ma non gli risulta niente lega il tutto allo spavento della notte appena trascorsa ( e di un possibile strappo al pettorale a livello cronico perché mi era già successo di avere un dolore simile a marzo in palestra sempre un giorno che avevo allenato i pettorali). Comunque da lì in poi ho avuto situazioni di stati di angoscia e tristezza improvvisi, difficoltà respiratorie, avere la sensazione di accelerazioni del battito cardiaco ed altre extrasistole casuali..ho fatto sia elettrocardiogramma che la prova sotto sforzo ma hanno dato entrambe esito negativo ( quí il cardiologo ha ipotizzato il possibile strappo a livello cronico sopracitato). Ora con l'eventuale ansia avuta le cose vanno un po' meglio ma i dolori al petto persistono ad esempio ho difficoltà a stare a pancia in giù che mi da fastidio quella zona anzi i fastidi si sono un po' espansi più giù del petto ad esempio e si stava ipotizzando anche la cosa di una possibile ernia ietale ( ho fastidio a stare seduto che mi da l'impressione come che mi mancasse il respiro ad esempio) ecco sono fermo da quella notte di giugno credo che sia stato un mix di cose tra spavento/strappo/stomaco. Non sono un fumatore ma in tutta onestà la sera prima di star male c'ero andato giù pesante con alcool e avevo fumato qualche sigaretta ( cosa che faccio solo alle serate accompagnata da l'alcool non ho il vizio) può aver influito ciò? Comunque grazie a tutti per l'eventuale attenzione vorrei altri pareri in merito e/o se qualcuno ha avuto la mia stessa esperienza grazie a tutti di nuovo e scusate per la lunghezza del discorso.

Ps: sto benedetto battito cardiaco ho l'impressione come se rimbombasse dentro di me portandomi a misurare i battiti con l'applicazione che ho quí sul cellulare ma poi si dimostra solo un'impressione perché i battiti sono a posto.. Può un eventuale strappo muscolare in quella zona dare questa impressione?

MIGLIOR COMMENTO
Apollonia
Citazione:
Originariamente Inviato da ibra_89 Visualizza Messaggio
Ciao mi chiamo Giuseppe ho 29 sono alto 1.90m e peso 80 kg. Mi sono allenato tutto il 2018 fino a maggio in palestra non soffro di obesità ecc.. È da più di tre mesi che non mi sento bene. Tutto è iniziato una sera i primi di giugno dove, mentre mi allenavo con il mio amico/istruttore di palestra nel suo garage ( specifico perché quella sera è capitato anche di fare un esercizio all'aperto per i pettorali zona di interesse del problema), lui riceve una chiamata che è stato male il padre e l'avevano trasportato d'urgenza al pronto soccorso. Noi partiamo al volo verso l'ospedale e li scopriamo che ha avuto un infarto ecc... Trascorro tutta la notte lì fuori e senza dilungarmi ulteriormente rientro a casa intorno le 5 del mattino "piuttosto" tranquillo finché prima di addormentarmi credo di sentire per la prima volta una extrasistola ( scoperta successivamente cosa fosse) che in quel momento mi ha spaventato tantissimo vista la mia inesperienza e prendo sonno molto dopo ( credo sia stata la prima volta che mi addormento con la luce accesa questo per farvi capire l'entità della cosa per me). L'indomani mi sveglio con dei dolori al pettorale sinistro che mi fanno precipitare dal mio medico curante ma non gli risulta niente lega il tutto allo spavento della notte appena trascorsa ( e di un possibile strappo al pettorale a livello cronico perché mi era già successo di avere un dolore simile a marzo in palestra sempre un giorno che avevo allenato i pettorali). Comunque da lì in poi ho avuto situazioni di stati di angoscia e tristezza improvvisi, difficoltà respiratorie, avere la sensazione di accelerazioni del battito cardiaco ed altre extrasistole casuali..ho fatto sia elettrocardiogramma che la prova sotto sforzo ma hanno dato entrambe esito negativo ( quí il cardiologo ha ipotizzato il possibile strappo a livello cronico sopracitato). Ora con l'eventuale ansia avuta le cose vanno un po' meglio ma i dolori al petto persistono ad esempio ho difficoltà a stare a pancia in giù che mi da fastidio quella zona anzi i fastidi si sono un po' espansi più giù del petto ad esempio e si stava ipotizzando anche la cosa di una possibile ernia ietale ( ho fastidio a stare seduto che mi da l'impressione come che mi mancasse il respiro ad esempio) ecco sono fermo da quella notte di giugno credo che sia stato un mix di cose tra spavento/strappo/stomaco. Non sono un fumatore ma in tutta onestà la sera prima di star male c'ero andato giù pesante con alcool e avevo fumato qualche sigaretta ( cosa che faccio solo alle serate accompagnata da l'alcool non ho il vizio) può aver influito ciò? Comunque grazie a tutti per l'eventuale attenzione vorrei altri pareri in merito e/o se qualcuno ha avuto la mia stessa esperienza grazie a tutti di nuovo e scusate per la lunghezza del discorso.

Ps: sto benedetto battito cardiaco ho l'impressione come se rimbombasse dentro di me portandomi a misurare i battiti con l'applicazione che ho quí sul cellulare ma poi si dimostra solo un'impressione perché i battiti sono a posto.. Può un eventuale strappo muscolare in quella zona dare questa impressione?
Benvenuto in Forumsalute.
Lo strappo muscolare e' un evento a se' stante, sicuramente per lo sforzo fatto durante gli allenamenti. Extrasistoli sporadiche possono essere presenti, ma non rivestono nessun carattere patologico. Anche l'apparato digerente se stimolato può indurre extrasistoli. L' ansia gioca un ruolo importante sulla percezione del battito cardiaco e può provocare in soggetti emotivi qualche extrasistole. Secondo me devi distrarre l'attenzione dal tuo cuore che e' sano e vedrai che andrà tutto bene. Sei uno sportivo, sei sotto controllo e goditi la vita.
__________________
Ilde
Leggi altri commenti
Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 02:01 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X