Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Farmaci, cosmetici e rimedi naturali > L'erboristeria virtuale > Appendice alla discussione "Oliogoelementi e Oligoterapia"
Segna Forum Come Letti

   

Appendice alla discussione "Oliogoelementi e Oligoterapia"

neurath83
 

Per motivi di ordine, ho deciso di chiudere la Discussione "Oliogoelementi e Oligoterapia" e di creare questa Appendice, che sarà sempre in rilievo, con i vecchi commenti e quesiti e dove continuare a fare tutte le domande che volete su questo argomento.

Buona lettura.

MIGLIOR COMMENTO
Dott. Alessandro Taroni
Ho trattato alcune volte l'oligoterapia (non troppe a onor del vero, in quanto nella farmacia in cui lavoro c'è una mia collega che se ne occupa direttamente e, in genere, lascio a lei l'incombenza) e, come neurath, ho riscontrato luci e ombre.

Il razionale dell'integrazione sembra esistere e fondarsi su basi solide: si tratta di elementi che concorrono agli equilibri fisiologici dell'organismo in ridottissime concentrazioni, quindi ne bastano poche quantità per ripristinarne i livelli richiesti in situazioni di carenza o di aumentato fabbisogno.

All'atto pratico, i problemi sono, come avviene nella maggior parte delle presunte situazioni di carenza, nella diagnosi: è difficile che un soggetto "senta" di essere carente di Cobalto (un esempio a caso) ed è altrettanto difficile che si proceda a un'indagine diagnostica per rilevare la presunta carenza in questione.

D'altra parte, considerate le basse concentrazioni di questi preparati, è estremamente improbabile che si verifichino fenomeni di tossicità da sovradosaggio o da interazioni farmacologiche con altre sostanze (non che la relativa innocuità del prodotto giustifichi l'eventuale inutile spesa in denaro, intendiamoci!).

Il problema di fondo è, a mio avviso, non troppo diverso da quello che si presenta con le ipotetiche necessità di integrazione di elementi, di vitamine e di altre sostanze ancora cui spesso il cittadino tende a ricorrere (in genere complici le pubblicità fuorvianti diffuse dai media): ce n'è reale necessità? Se sì, quali dosaggi sono effettivamente indicati? Per quanto tempo?

Quest'ultima domanda, forse apparentemente la più banale e inutile, è a mio avviso la più importante: nessuna integrazione può sostituirsi per troppo tempo a un'adeguata dieta calibrata eventualmente per il singolo individuo (e direi che qualsiasi elemento è assimilabiel in quantità opportune attraverso la dieta). Quindi occorre anche preoccuparsi di individuare la cause dell'eventuale carenza/aumentato fabbisogno e di spiegare al cittadino come sopperire al problema correggendo adeguatamente la propria dieta e/o le proprie abitudini di vita.

Uh, quanto l'ho fatta lunga: chiedo scusa
__________________
Dott. Alessandro Taroni, Farmacista collaboratore, Ordine di Pordenone n° 499
La Farmacia virtuale - Blog

- Domande/dubbi sui contraccettivi ormonali? Leggi qui prima di chiedere sul Forum!
- Paranoie/complessi sui contraccettivi ormonali? Valuta di cambiare metodo contraccettivo!
Leggi altri commenti
Maurooruam
 

Sostanzialmente, anche secondo la mia visione delle cose, l'integrazione alimentare di qualsiasi tipo, e quindi anche quella con oligoelementi, ha senso solo in caso di reale carenza di ciò che andiamo a integrare.
Normalmente una dieta variata è in grado di fornire tutte le sostanze di cui il nostro organismo ha bisogno, per cui solo in caso di particolari patologie che provochino escrezioni maggiori di certe sostanze o il loro scarso assorbimento ha senso ricorrere agli integratori o, se possibile, almeno in prima battuta, ad alimenti particolarmente ricchi della sostanza in questione.
La cosa è ancora più vera se abbiamo a che fare con sostanze necessarie in quantità estremamente piccole (oligo- significa poco, scarso). Ad esempio il fabbisogno giornaliero di rame è intorno a 1-3 mg, quello di zinco e manganese di circa 10 mg, di cobalto ne bastano addirittura solo meno di 1.5 microgrammi (cioè millesimi di milligrammo). Negli alimenti ne troviamo in quantità più che sufficienti al fabbisogno giornaliero, basta adottare una dieta equilibrata e variata. Ad esempio il cobalto fa parte della molecola della vitamina B12, per cui si trova in abbondanza in verdure (soprattutto broccoli e spinaci), nel pesce, nei cereali. Il rame si trova un po' dappertutto, ma soprattutto nei molluschi e nelle interiora degli anmali, lo zinco nel latte, pane, cereali, ecc.

Infine una riflessione: è vero quel che dice Darimar circa la bassa concentrazione di questi preparati, ma penso sia da tenere in considerazione anche il fatto che il sovradosaggio di queste sostanze si ha per dosi estremamente basse

neurath83
 

Sono assolutamente d'accordo con voi, ma voglio sottolineare una cosa che non è stata presa in considerazione.

In particolari condizioni il fabbisogno di una qualche sostanza, compresi gli oligoelementi, può essere maggiore rispetto alla RDA.
Per esempio la dose giornaliera raccomandata in Europa di Vitamina C è di almeno 45mg/die.
In Italia la Società Italiana di Nutrizione Umana ha innalzato questo livello a 60mg/die.
Le gestanti e le nutrici avranno bisogno di una maggior quantità di Vitamina C (70mg/die, 90mg/die rispettivamente).
I fumatori arrivano ad avere un fabbisogno di 100mg/die.

Per quanto riguarda i sovradosaggi, se si assumono gli oligoelementi in forma fortemente ionizzata (per rendere massima la biodisponibilità) e quindi fortemente diluita, i dosaggi saranno estremamente bassi, dell'ordine dei milionesimi di grammo. Inoltre gli schemi di trattamento prevedono 2-3 somministrazioni a settimana, nella maggior parte dei casi, 1 somministrazione al giorno, in molti casi e solo all'inizio del trattamento, più somministrazioni al giorno in casi eccezionali e per brevi periodi.

Se siete d'accordo approfondirò il discorso più avanti.

Ti può interessare anche...
Pancia gonfia e meteorismo addio! Bastano 90 giorni

Hai la pancia sempre gonfia e dolente, dopo i pasti e per tutto il giorno? Se il gonfiore e il meteorismo ti stanno condizionando la vita, è ora di reagire.

Il programma Ciao Pancia Gonfia può aiutarti a liberarti del problema dell'aria nella pancia insegnandoti a rivedere la tua alimentazione e il tuo stile di vita, insieme all'utilizzo di soluzioni naturali efficaci come Endofit Gas Control.

Acquista Endofit Gas Control in farmacia, accedi GRATUITAMENTE al programma grazie al codice indicato nella confezione, segui il tuo percorso di apprendimento personalizzato e verifica i miglioramenti del tuo livello di benessere.

Approfitta subito di questa opportunità!


slv
 

Concordo con Neurath quando dice che esistono particolari condizioni fisiopatologiche in cui si verifica un aumento nel fabbisogno di alcuni minerali e/o vitamine. In queste condizioni gli apporti dati dall'alimentazione non sono più sufficienti.
Oltre alla categoria dei fumatori, presentano un fabbisogno aumentato di questi nutrienti anche le donne che fanno uso della pillola anticoncezionale, le donne in gravidanza e gli anziani.

ludovica64
 

"rame-oro-argento", "zinco-rame", "manganese-cobalto"...
quando usarli e perchè?
esistono indicazioni precise immagino......chi li assume deve seguire una certa dieta e comunque farlo a digiuno ( mi pare di ricordare )
grazie
ciao a tutti

 



ti seguo con interesse.

slv
 

Un naturopata mi ha consigliato di assumere Argento per lenire gli attacchi di emicrania. Volevo chiedere a Neurath che tipo di connessione può esserci tra l'emicrania e l'assunzione dell'Argento o meglio qual'è il meccanismo che sta alla base dell'azione anti-emicrania dell'Argento. Grazie

neurath83
 

Per quanto ho studiato io direi nessuna. Le emicranie sono caratteristiche della Diatesi 1 o Allergica (Manganese) e della Diatesi 3 o Distonica (Manganese-Cobalto). Infatti nelle terapie più comuni per l'emicrania viene consigliata l'assunzione di Manganese, Cobalto, Fosforo e a volte Zolfo.

L'Argento ha attività battericida e antivirale, ma praticamente mai viene assunto da solo, lo si ritrova nella miscela diatesica Rame-Oro-Argento (Diatesi 4 o Anergica).

Questo per quanto riguarda l'uso in Oligoterapia, per il resto, sinceramente, non so.

slv
 

Citazione:
Citazione: Per quanto ho studiato io direi nessuna. Le emicranie sono caratteristiche della Diatesi 1 o Allergica (Manganese) e della Diatesi 3 o Distonica (Manganese-Cobalto). Infatti nelle terapie più comuni per l'emicrania viene consigliata l'assunzione di Manganese, Cobalto, Fosforo e a volte Zolfo.

L'Argento ha attività battericida e antivirale, ma praticamente mai viene assunto da solo, lo si ritrova nella miscela diatesica Rame-Oro-Argento (Diatesi 4 o Anergica).

Questo per quanto riguarda l'uso in Oligoterapia, per il resto, sinceramente, non so.
Ti ringrazio
Vedrò magari di consultare un altro naturopata ed eventualmente capire se il consiglio del precedente era valido

neurath83
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da slv
Ti ringrazio
Vedrò magari di consultare un altro naturopata ed eventualmente capire se il consiglio del precedente era valido
Prova a chiedere nella sezione "Bellezza senza tempo" c'è Pokemon che spiega cos'è la naturopatia, magari lui ti può aiutare.

 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da neurath83

11- ELEMENTI COMPLEMENTARI

4. RAME

Azione: Anti-infettivo, anti-infiammatorio, stimolatore delle autodifese, energizzante, favorisce l'assorbimento del Ferro

Campo d'impiego: Influenze, raffreddori, stati infettivi e infiammatori acuti e cronici, reumatismi infiammatori, poliartrite, spondilartrite anchilosante, psoriasi


5. FLUORO

Azione: Elemento costitutivo della fluoridrossiapatite dello smalto dentario e stimolatore degli osteoblasti del tessuto osseo

Campo d'impiego: Rachitismo, osteoporosi, iperlassità legamentare, turbe dell'equilibrio fosforocalcio, carie dentarie, decalcificazione, scoliosi, distorsioni ricorrenti


6. IODIO

Azione: Regolatore tiroideo iper o ipo, senza rischi di iodismo

Campo d'impiego: Distiroidismi funzionali, malattia di Basedow, gozzo, variazioni pressorie, obesità


7. LITIO

Azione: Regolatore del sistema nervoso

Campo d'impiego: Sindromi ansioso-depressive reattive. Alterazioni dell'umore, instabilità caratteriale e decadimento senile associati a depressione. Dolori muscolari secondari a stati ansioso-depressivi
ma come si fa a sapere se si è carenti di oligoelementi?

 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da neurath83

10- OLIGOELEMENTI DIATESICI

Quando si attua una terapia catalitica con elementi diatesici, correggendo una specifica carenza, si avrà, come effetto globale, l'eliminazione di un determinato episodio morboso, ma anche un impatto positivo su tutti gli altri aspetti specifici del terreno.

MANGANESE (Mn)

Con questo elemento diatesico avremo, nel caso della diatesi 1, non soltanto la scomparsa, ad esempio, della sintomatologia ALLERGICA, ma una attenuazione dei vari "fenomeni iperergici", caratteristici di questi soggetti, nella sfera intellettuale, psicologica e fisica. (Vedi Diatesi 1)

MANGANESE-RAME (Mn-Cu)

Nel caso della diatesi 2, dove il problema di base è quello di una GENERALE SCARSITA' DI DIFESE ORGANICHE E DI RESISTENZA, con l'associazione diatesica Mn-Cu si ottiene un significativo sviluppo delle autodifese, rinforzando globalmente il terreno del soggetto che diviene più resistente sia nei confronti delle aggressioni microbiche e virali (specie a carico dell'apparato respiratorio e otorinolaringoiatra), sia della fatica fisica in generale. (Vedi Diatesi 2)

MANGANESE-COBALTO (Mn-Co)

Nella diatesi 3 l'individuo è in fase Distonica e l'associazione catalitica Mn-Co unisce l'azione modulatrice del Manganese alla spiccata azione anti-Distonica del Cobalto.
Questa diatesi, tipica delle persone di mezza età, ma purtroppo presente anche in età inferiori, si potrebbe definire la diatesi dell'ANSIA.
Se non la si blocca tempestivamente, si rischia di aggravare in modo irreversibile lo stato Distonico, sfociando spesso in quello Anergico.
L'associazione Mn-Co rappresenta un energico ed efficacissimo rimedio oligoterapico che ottiene successi spesso eclatanti quanto più tempestivamente viene assunto dai soggetti in fase Distonica e quanto più lo si impiega con costanza per lunghi cicli. (Vedi Diatesi 3)

RAME-ORO-ARGENTO (Cu-Au-Ag)

Nella diatesi 4, il quadro Anergico impone un intervento radicale per stimolare un terreno molto defedato, dove la AUTODIFESE FISICHE, INTELLETTUALI E PSICHICHE SONO GRAVEMENTE COMPROMESSE.
Questa associazione ha un'azione terapeutica validissima nello stimolare la reattività del terreno anergico. Proprio nel campo delle Anergie Giovanili si ottengono risultati spesso eclatanti e decisamente molto più rapidi rispetto agli interventi catalitici in altri tipi di situazioni. (Vedi Diatesi 4)
in riferimento alla diatesi 4,non ho capito che cosa si intende per autodifese intellettuali e psichiche.grazie

giorgiopier
 

avevo aperto questo 3d in un’altra sezione, ho visto questa sezione del forum e mi sembra perfetta per il mio caso, lo riporto qui

=========================================

Ultimamente mi capita che se faccio sesso un poco più spesso vado in crisi emotiva, divento più sensibile emotivamente, ho una maggior facilità al pianto ed alla malinconia. Ci ho messo un po’ a collegare queste due cose ma dopo un periodo di attenzione posso dire che è così.

In pratica mi capita questo:

faccio sesso ( con mia moglie, sono felicemente sposato) per esempio, al sabato ed alla domenica e due o tre giorni dopo mi sento malinconico, divento ipersensibile, piango e mi commuovo per nulla.
Ho studiato la cosa, mi sono documentato ed ho letto che lo sperma contiene alte quantità di Zinco e che la carenza di tale minerale provoca malinconia e malumore. ( lo sperma contiene anche Testosterone ma la carenza di detto ormone provoca un calo del desiderio che io non ho ).
Ora , mi chiedevo se capita anche a qualcuno di voi, frequentatori del forum e se avete risolto la cosa, io ho iniziato a prendere in integratore vitaminico. Oggi poi, gironzolando su internet, ho scoperto questo bellissimo forum e così, eccomi qui.

In definitiva mi chiedo: è possibile che un consumo di sperma ( che avviene inevitabilmente durante un rapporto sessuale ) possa provocare una carenza vitaminica e minerale tale da dare questi sintomi di carattere psicologico ?


detto ciò, pensavo di provare a fare una piccola cura di Zinco, ho acquistato quella della Dolisos . Zn oligodrop , pensavo di prenderne 3 fialette a settimana per un mesetto e poi diradare la posologia.
che ne dite ?

qualche consiglio ? grazie

neurath83
 

X Bianca: Se c'è una vera e propria carenza si può verificare tramite le analisi del sangue, inoltre, negli ultimi tempi, sta prendendo importanza l'analisi minerale del capello che permette di valutare il bilancio dei minerali corrispondente circa agli ultimi 3 mesi di vita del soggetto.
Nella Diatesi 4 la caratteristica principale e più evidente è la Depressione, che colpisce con particolare frequenza le persone anziane, ma a volte purtroppo anche quelle più giovani, dal punto di vista intellettuale vi è una confusione continua che può portare anche a ossessioni e obnubilamento.

X Giorgiopier: Secondo me sarebbe il caso di consultare uno specialista, per esempio uno psicologo, o comunque di approfondire il discorso con il tuo medico o con l'andrologo, così è impossibile consigliarti qualsiasi cosa.

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 02:10 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X