Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Farmaci, cosmetici e rimedi naturali > L'erboristeria virtuale > Iperico
Segna Forum Come Letti

   

iperico, tannini e pillola: dubbi...

Aika
 

cercando notizie sui tannini, ho letto che dall'iperico, noto anke come sostanza che fa diminuire l'effetto contraccettivo della pillola, si ricavano tannini...
io sto usando una lozione, Tanno Hermal, a base anche di "tannini sintetici" (come scritto sul foglietto). la uso una volta al giorno ma su svariate parti del corpo..
questo collegamento tra iperico e tannini mi ha un pò preoccupata, dato che assumo la pillola contraccettiva...è anche vero però che il foglietto non cità affatto l'iperico, ma parla di tannini sintetici..
cmq questa lozione non mi è così necessaria dato che la cura principale x la mia dermatite è un'altra...che faccio? devo prendere precauzioni o non ci sono problemi di interazione?? non vorrei avere spiacevoli conseguenze....

MIGLIOR COMMENTO
Maurooruam
Il dentifricio, normalmente, non viene ingerito per cui non ci sono problemi
__________________
Moderatore di Erbe e Rimedi Naturali

Naturale NON è sinonimo di innocuo[/color]
_______________________________________
Le erbe interagiscono con altri farmaci!!!
Leggi altri commenti
Maurooruam
 

I tannini non riescono a passare la barriera cutanea in quanto reagiscono con le proteine, per cui il loro uso esterno non interferisce con la pillola.

Fra parentesi, il motivo per cui l'iperico interagisce con la pillola è completamente diverso, non ha niente a che fare con i tannini che contiene.

Luca Cimballi
 

Riporto, esclusivamente per conoscenza, una notizia letta proprio oggi sul supplemento Salute di repubblica riguardo all'iperico:
"Il comitato -Giùlemanidai bambini- che promuove una campagna nazionale di farmaco vigilanza in età pediatrica, ha reso noti due studi sugli psicofarmaci: Il primo studio - svolto dall'Università della Pennsylvania- ha verificato che i benefici della terapia comportamentale sulla depressione di tutte le intensità, nell'arco di 16 settimane, equivalgono a quelli della paroxetina, antidepressivo di nuova generazione (SRRI) molto usato. E questa notizia non c'entra niente con l'iperico.
Il British Medical Journal ha pubblicato i risultati di uno studio - è il secondo- eseguito da 21 centri psichiatrici tedeschi su
pazienti con depressione acuta. Ne è emerso che l'estratto di iperico, un prodotto di sintesi completamente naturale, ottiene maggiori vantaggi rispetto alla paroxetina. I benefici delle cure non farmacologiche si sono dimostrati più estesi nel tempo e senza effetti collaterali". Ho trascritto interamente l'articoletto, pubblicato a pag. 18, perchè io ovviamente non sono in grado di valutare se vi sono riportate inesattezze o altro. Secondo me, ma magari se vorrà esprimere un parere Mauro sarà senz'altro più autorevole, alle note proprietà antidepressive dell'iperico è rimarchevole il fatto che lo studio, a largo raggio, parli di efficacia dimostrata sulla depressione acuta e quindi con sintomatologia severa.
Altra considerazione, anche questa del tutto personale, ma erano studi mirati a dimostrare l'inefficacia della paroxetina?

Maurooruam
 

Ho provato a leggermi l'articolo originale in quanto non mi fido troppo di quanto riportato sulla stampa dai giornalisti, spesso troppo a caccia di risultati sensazionali sulla salute.
In effetti l'articolo confronta la paroxetina con un particolare estratto di iperico e giunge alla conclusione che ha dei risultati superiori. Devo dire che non è l'unico articolo in cui si ipotizza l'uso dell'iperico anche nei casi più gravi di depressione. E probabilmente un fondo di verità in tutto questo c'è. Quello che però manca in tutti gli studi, e quello citato da repubblica non fa purtroppo eccezione, è uno studio della tollerabilità e degli effetti collaterali in seguito ad una assunzione a lungo termine dell'estratto e, come saprai, gli antidepressivi sono farmaci che devono essere presi per lunghi periodi. Una cosa che mi lascia perplesso è che, fra tutti gli SSRI oggi disponibili si sia andata a prendere come confronto proprio la paroxetina, uno di quelli... chiamiamoli meno "maneggevoli". Altra cosa che può gettare un'ombra sullo studio è che questo sia stato finanziato da una industria che produce l'estratto saggiato. A rigor di logica la cosa non dovrebbe influire sui risultati, visto che lo studio dice di essere stato eseguito in doppio cieco e visto che, prima di essere pubblicati, gli articoli scientifici vengono sottoposti a revisione da parte di persone indipendenti... comunque se non ci fosse stato alle spalle questa cosa sarei stato più "sereno". Un'altra cosa che secondo me manca nello studio è un gruppo di pazienti trattati con placebo con cui confrontare le risposte dei due gruppi trattati con il farmaco e con l'estratto.

In ogni caso considero lo studio importante, in quanto contribuisce a confermare ancora una volta il potenziale terapeutico dell'iperico. Quello che però ancora non viene preso in considerazione (o spesso direi non fa comodo prendere in considerazione!!) è che tutti i farmaci, naturali o non, possono avere gravi effetti collaterali e che anche quelli naturali devono essere sottoposti a tutte le procedure di validazione dell'efficacia e della sicurezza al pari dei farmaci di sintesi. L'iperico, invece, ormai si trova anche sugli scaffali dei supermercati e può essere assunto senza alcun controllo da chiunque.

Ti può interessare anche...
Sogni caviglie e ginocchia più snelle, con capillari meno evidenti? Vuoi ridurre significativamente la ritenzione idrica?

Ecco per te il kit DUE MESI IN GAMBA, il percorso educazionale abbinato ai prodotti STASIVEN per le gambe, che saprà offrirti risultati sorprendenti a un PREZZO SUPER SCONTATO DEL 40%.

L'offerta comprende 4 confezioni di STASIVEN COMPRESSE e STASIVEN TOP + programma educazionale realizzato dagli esperti.

Gambe più sane ti aspettano. In soli due mesi!


Luca Cimballi
 

Mauro, ti ringrazio per la completezza d'informazione. Conosco persone che curano la"depressione con l'iperico, dopo essersi, da sè o su consigli di amici, fatte la diagnosi e impostata la terapia.

Maurooruam
 

Purtroppo l'autoprescrizione (e l'autodiagnosi) è estremamente diffusa. E spesso è abbinata alla falsa credenza che il naturale è sicuro e non può far male. E a questo contribuiscono spesso i media più o meno specializzati. Per non parlare poi degli interessi economici che possono esserci in ballo. Infatti un vero farmaco, prima di essere autorizzato all'uso deve subire (per fortuna!) un iter molto lungo e attento in cui vengono valutate efficacia e sicurezza. E' invece molto più semplice ed economico far passare certi prodotti come integratori alimentari, di cui poi, indirettamente, pubblicizzare gli effetti terapeutici. Dico indirettamente perché, di regola, non potrebbero riportare indicazioni terapeutiche e dosaggi.

Tanto per rimanere in argomento, l'iperico non interagisce solo con la pillola anticoncezionale, ma anche con moltissimi altri farmaci. Fra quelli che mi vengono in mente ci sono la teofillina (antiasmatico), inibitori delle proteasi (anti-HIV), dicumarolo (anticoagulante), ciclosporina (anti-rigetto nei trapianti di organo), digossina (cardioattivo), e altri che non ricordo o di cui ancora non si conosce l'interazione.

E' raro che venga fatto, ma sarebbe sempre bene informare il proprio medico sui fitoterapici che assumiamo quando ci prescrive qualche cura. La stessa cosa vale anche in caso di ricovero in ospedale.

Sorrisa
 

Non sapevo nemmeno che esistesse,fin quando ho notato che insieme alla Camomilla e'un componente di alcuni sali ossigenati per piedi affaticati...allora mi sono chiesta,a cosa serve? Che cos'e' quest'erba di San Giovanni?

Dott. Alessandro Taroni
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da Sorrisa

Che cos'e' quest'erba di San Giovanni?
E' l'iperico

Sorrisa
 

Caspiterina...che ignorante che sono..scusami

Mica devo temerlo visto che prendo la pillola?

Sorrisa
 

Ah...sarei curiosa di sapere perche'si chiama anche Erba di San Giovanni...

Dott. Alessandro Taroni
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da Sorrisa

Caspiterina...che ignorante che sono..scusami

Mica devo temerlo visto che prendo la pillola?
No no, se si tratta di preparazioni per uso esterno (inclusi i sali per piedi) puoi andare tranquilla


Credo che la faccenda del nome sia legata al fatto che la fioritura coincide con il periodo del solstizio d'estate e con la festa del Santo in questione.

Sorrisa
 

Thanks...non ti smentisci mai..sei una forza

Maurooruam
 

Risposta esatta Darimar!!
Si riteneva infatti che l'erba avesse il massimo dei suoi poteri se raccolta proprio nella notte di S. Giovanni.

....e i poteri non erano solo medicinali, ma anche magici: non a caso veniva chiamata volgarmente anche "cacciadiavoli"

Sorrisa
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da Maurooruam

Risposta esatta Darimar!!
Si riteneva infatti che l'erba avesse il massimo dei suoi poteri se raccolta proprio nella notte di S. Giovanni.

....e i poteri non erano solo medicinali, ma anche magici: non a caso veniva chiamata volgarmente anche "cacciadiavoli"
Cacciadiavoli[}] caspiterina....grazie mille Mauro

seabutterfly
 

mio padre ha comprato un dentifricio dell'Antica Erboristeria alle 8 erbe. Tra queste c'è anche l'iperico. Essendo un dentifricio, che rischi ci sono per la pillola anticoncezionale?interagisce?inoltre...quali sono altri prodotti naturali, erbe che interagiscono..?si possono trovare in dentifrici e collutori?

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 04:08 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X