Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Apparato digerente - Gastroenterologia ed endoscopia digestiva > Gastroscopia, dolori successivi all'esame
Segna Forum Come Letti

   

Gastroscopia, dolori successivi all'esame

gattocostantino
 

Ciao a tutti, sono nuovissima e non so ancora bene come funzioni tutta la faccenda.
Ho una domanda soltanto: qualcuno sa dirmi se dopo una gastroscopia è possibile avere dolori piuttosto fastidiosi all'esofago e alla bocca dello stomaco?
Ho fatto una gastroscopia stamattina e mi sta succedendo proprio questa cosa e mi sento piuttosto ...sperduta
Grazie a tutti

MIGLIOR COMMENTO
Ann58
Citazione:
Originariamente Inviato da gattocostantino Visualizza Messaggio
Ciao a tutti, sono nuovissima e non so ancora bene come funzioni tutta la faccenda.
Ho una domanda soltanto: qualcuno sa dirmi se dopo una gastroscopia è possibile avere dolori piuttosto fastidiosi all'esofago e alla bocca dello stomaco?
Ho fatto una gastroscopia stamattina e mi sta succedendo proprio questa cosa e mi sento piuttosto ...sperduta
Grazie a tutti
Ciao e benvenuta in Forumsalute!http://www.forumsalute.it/community/...cons/icon7.gif


Forse dipende come l'hai fatta. Ti posso dire la mia esperienza.
Fatta la gastroscopia in sedazione (addormentata) non ho fatto nessuna resistenza quindi l'esame è andato velocemente. Ho sentito solo un po' di fastidio ma niente dolori.

Tu come l'hai fatta? Eri sveglia?
Ti conviene andare dal tuo medico di base e spiegare il tutto (o forse dove hai fatto la gastroscopia) Forse di servono un po' d'antiinfiammatorio, te lo dirà il medico.

Facci saperehttp://www.forumsalute.it/community/...cons/icon7.gif
__________________
http://ilmalatoimmaginario.wordpress.com/
Annabelle.
Leggi altri commenti
gattocostantino
 

Ciao, grazie per la risposta, sei gentile.
La gastroscopia l'ho fatta completamente sveglia (nessuna sedazione, solo l'anestetico in bocca) e con parecchi conati di vomito. Ovviamente durante la gastroscopia non ho sentito male, solo ieri sera, a casa ho iniziato a sentire dolore all'esofago (o retrosternale, anche alla bocca dello stomaco ... da quelle parti li insomma) non capivo neanche bene dove fosse il dolore e mi sono sentita un po' sperduta. Questa mattina mi pare vada meglio, ho meno dolore. Forse il dottore è stato un po' maldestro? Mi interessava sapere se è possibile che il movimento meccanico del tubo possa causare questi dolori, visto che già ho avuto problemi di reflusso gastrico, almeno questa era la diagnosi del dottore ed è il motivo per cui ho fatto la gastroscopia che non ha rivelato alcuna ernia iatale e nessuna ulcera, solo una debolezza della valvola che chiude lo stomaco.
Sono un po' spaventata ma mi pare proprio che stamattina vada meglio di ieri sera.
Vorrei sapere se qualcuno ha avuto, dopo una gastroscopia, dolori simili ai miei.
Grazie molte, ciao ciao

alex73
 

Ciao, è perfettamente normale! La gastro è comunque un piccolo trauma, in più ti hanno sicuramente fatto biopsie..Stai tranquilla, anche vedendo l'esito, oggi starai meglio e domani sarà sparito tutto!

gattocostantino
 

Grazie Alex, già va un po' meglio e al momento ho solo un fastidioso groppo in gola, qualche leggera fitta qua e la e un po' di raucedine (cosa questa che mi succede raramente e quindi penso sia dovuta anche lei all'esame che ho fatto).
La questione è che mi sono proprio spaventata prima per i forti dolori ante-gastroscopia che pensavo dovuti ad ernia iatale o ulcera e che stavo curando con omeprazolo, mi pare si chiami. Calmati un po i dolori ho fatto la gastro e questi sono ricominciati così mi sono doppiamente spaventata: se non è ernia iatale e non è ulcera.......che cosa sarà mai? e la fantasia inizia a galoppare.
I problemi di reflusso gastrico, se di questo si tratta, danno sempre dolori così forti? Sembrava mi stessero accoltellando... sigh! che paura!
Ora aspetto l'esame istologico e vedremo.
Ti ringrazio per il messaggio, mi ha tranquillizzata parecchio.
Ciao ciao

alex73
 

Citazione:
Originariamente Inviato da gattocostantino Visualizza Messaggio
Grazie Alex, già va un po' meglio e al momento ho solo un fastidioso groppo in gola, qualche leggera fitta qua e la e un po' di raucedine (cosa questa che mi succede raramente e quindi penso sia dovuta anche lei all'esame che ho fatto).
La questione è che mi sono proprio spaventata prima per i forti dolori ante-gastroscopia che pensavo dovuti ad ernia iatale o ulcera e che stavo curando con omeprazolo, mi pare si chiami. Calmati un po i dolori ho fatto la gastro e questi sono ricominciati così mi sono doppiamente spaventata: se non è ernia iatale e non è ulcera.......che cosa sarà mai? e la fantasia inizia a galoppare.
I problemi di reflusso gastrico, se di questo si tratta, danno sempre dolori così forti? Sembrava mi stessero accoltellando... sigh! che paura!
Ora aspetto l'esame istologico e vedremo.
Ti ringrazio per il messaggio, mi ha tranquillizzata parecchio.
Ciao ciao
Stai tranquilla, l'esame è andato bene. Ora aspetta l'esito delle biopsie, però non hai nulla di preoccupante. Io prendo rabeprazolo (uguale all'omeprazolo) dal 2000 ininterrottamente, avevo esofagite, con quello l'ho curata e ne sto tenendo a bada eventuali ritorni. Il reflusso a causa di ernia iatale ovviamente mi continua. Nei momenti peggiori mi vengono delle fitte in mezzo al petto simili ad un possibile infarto. Purtroppo è la normalità. Basta alzarsi in piedi che si placano. Cerca di camminare dopo i pasti e di non andare a letto prima di tre ore dopo la cena..
Ciaoo

alex73
 

...e comunque hai un problema di reflusso dovuto alla famosa debolezza della valvola. Tutto qui. La biopsia secondo me non aggiungerà altro..
Ci vuole tranquillità, è fondamentale per il reflusso!!

gattocostantino
 

E' dal 2000 che riesci a convivere con questo strazio, Alex? Allora probabilmente troverò il modo pure io... il fatto è che vorrei essere certa che non ci sono problemi gravi, tipo tumore, tanto per essere chiari.
Sul fatto della tranquillità concordo pienamente. Questo episodio doloroso si è manifestato in un periodo in cui ho altri problemi personali che trovo di difficile soluzione. Strano come il corpo ci avvisi sempre quando siamo su una strada pericolosa, vero?
Comunque, se il problema è "soltanto" il dolore fisico, il modo di conviverci a volte si può trovare. Il fatto è, lo confesso, che ho proprio paura di morire, vivere mi piace tanto. Vabbè, vedremo che dice l'istologico, nel frattempo il dolore è diminuito e oggi ho mangiato di ottimo appetito.
Ciao Alex buon pomeriggio e grazie ancora

alex73
 

Citazione:
Originariamente Inviato da gattocostantino Visualizza Messaggio
E' dal 2000 che riesci a convivere con questo strazio, Alex? Allora probabilmente troverò il modo pure io... il fatto è che vorrei essere certa che non ci sono problemi gravi, tipo tumore, tanto per essere chiari.
Sul fatto della tranquillità concordo pienamente. Questo episodio doloroso si è manifestato in un periodo in cui ho altri problemi personali che trovo di difficile soluzione. Strano come il corpo ci avvisi sempre quando siamo su una strada pericolosa, vero?
Comunque, se il problema è "soltanto" il dolore fisico, il modo di conviverci a volte si può trovare. Il fatto è, lo confesso, che ho proprio paura di morire, vivere mi piace tanto. Vabbè, vedremo che dice l'istologico, nel frattempo il dolore è diminuito e oggi ho mangiato di ottimo appetito.
Ciao Alex buon pomeriggio e grazie ancora
Ti escludo il tumore, per quello puoi stare tranquilla. Anch'io ho paura di morire, ho fatto mille esami nella mia vita, solo ultimamente però sto scoprendo il gusto di vivere sani, prima vivevo da malato per morire da sano e non era la logica giusta. Dal 2000 ci convivo tranquillamente grazie al rabeprazolo. I dolori fortissimi che ti descrivevo sono saltuari e solo nei periodi in cui lo stress è un pò più alto del solito..Vedrai che con l'omeprazolo, un pò di tranquillità e soprattutto l'attenzione rivolta verso altre cose la problematica si riduce al livello di un semplice fastidio!

gattocostantino
 

Ciao Alex, infatti ora sto meglio dopo una giornata piena di cose belle e meno belle e sono affamata. Il mio guaio è che sto sempre bene e quando ho qualcosa di me che non capisco e che non guarisce con una aspirina vado in palla.
Mi è piaciuto il fatto di vivere da malati per morire da sani....da meditare.
Se anche il mio sarà un problema che mi accompagnerà nel resto della vita, vedrò di dargli la giusta attenzione: un campanello di allarme che mi dice che sto sbagliando qualcosa e che devo rallentare.
Veramente qualcosa ho già cambiato: alla sera invece di mangiare come un cavallo, mangio un po' meno e vado a passeggiare subito dopo. E' una stagione piena di stimoli e viaggiare sempre e solo in macchina ti fa perdere qualcosa. Passeggiare lentamente e guardarti attorno... ecco, tante cose belle.
Grazie del tuo aiuto, veramente. Continuerò a leggervi e mi farà piacere incontrarti ancora.

alex73
 

Ma figurati, grazie a te! Hai un nick spettacolare!
Io sono qua, scrivo insieme a tante splendide persone nell' OT di questa sezione..Fammi sapere l'esito della bio..
Ciaooo

Valina88
 

Ciao a tutti,
scrivo in questa discussione perchè devo effettuare una gastroscopia tra qualche giorno.
Su Gastroscopia Transnasale: cos'è e come viene eseguita, leggevo che la transnasale è meno fastidiosa...qualcuno di voi l'ha fatta? è davvero così?

DamaElisa
 

Ciao! L ho fatta una qualche giorno fa e devo dire che è un esame tranquillo... mi hanno dato anestesia locale (naso e gola) e mi ha dato più fastidio quella. Per il resto con un po’ di valium ho sopportato benissimo senza difficoltà!

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dott.ssa Raffaella Ferrando

Dott.ssa Raffaella Ferrando
Nome:
Raffaella Ferrando
Comune:
Bastia d'Albenga
Provincia:
SV
Telefono:
0182-20485
Azienda:
Bastiamedica
Professione:
Radiologo specialista in Gastroenterico e Funzionalità pelviperineale
Specializzazione:
Radiodiagnostica
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dott.ssa Ferrando, come è possibile essere stitici, pur mangiando sano e conducendo una vita normale?
E' possibile. Le cause della stitichezza conducendo una vita sana e mangiando sano possono essere sostanzialmente due:
  • Insufficiente apporto idrico, cioè bere troppo poco;
  • Dissinergia della muscolatura del pavimento pelvico con alterazione dell’atto espulsivo.
Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 16:53 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2021, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X