Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Apparato digerente - Gastroenterologia ed endoscopia digestiva > Ciclo e problemi all'intestino
Segna Forum Come Letti

   

Ciclo e problemi all'intestino

lybra
 

Ormai è quasi un anno che ogni mese quando mi sta per arrivare il ciclo comincia a venirmi l'ansia.....oltre ai dolori mestruali, che ho sempre avuto, qualche giorno prima inizio ad avere problemi alla pancia, mi sento gonfia come un pallone, mi fa male e non riesco più ad andare in bagno. Poi il giorno che il ciclo inizia comincio ad avere dei dolori fortissimi, come dei crampi che arrivano all'improvviso e mi fanno piegare in due dal male.....ho anche notato che quando vado in bagno a far pipì e la vescica si svuota questi dolori iniziano fortissimi poi pian piano diminuiscono. Stamattina mi sono svegliata con questi dolori, sono corsa in bagno tre volte e adesso sembra che vado un po' meglio però sento sempre questa sensazione di troppo movimento intestinale. Invece sabato scorso ho fatto la visita dalla ginecologa, mentre mi visitava sembrava che avessi le rane nella pancia.....mi ha chiesto se sono sempre così e in effetti a pensarci bene ho sempre troppo movimento, sopratutto dopo pranzo, lei mi ha fatto un'eco e ha visto che sono piena di aria. Gli ho fatto presente del mio problema prima e durante il ciclo ma mi ha liquidato dicendo che è colpa degli ormoni......sarà vero? Volevo sapere se è davvero una cosa normale o no...Grazie!

MIGLIOR COMMENTO
lybra
Mi sono dimenticata di dirvi che di solito devo assolutamente evitare di mangiare certe cose perchè sennò sto male come quando ho il ciclo. Le castagne, nocciole, kiwi, melone, more, lamponi, cavolo nero devo evitarle sempre invece ci sono altre cose che mi fanno lo stesso effetto ma non sempre, ad esempio i legumi.....magari li mangio per un mese senza nessun problema ma poi di punto in bianco basta che ne assaggio anche uno solo e sto male per una giornata intera. Poi un'altra cosa che ho notato è che se mangio qualcosa che mi fa male ho problemi di stomaco per uno/due giorni e una volta passati inizio a correre in bagno, la stessa cosa succede anche a mio padre.
__________________
...son troppi i colori del mondo, non li puoi chiudere in una bandiera...
Leggi altri commenti
dory72
 

Citazione:
Originariamente Inviato da lybra Visualizza Messaggio
Mi sono dimenticata di dirvi che di solito devo assolutamente evitare di mangiare certe cose perchè sennò sto male come quando ho il ciclo. Le castagne, nocciole, kiwi, melone, more, lamponi, cavolo nero devo evitarle sempre invece ci sono altre cose che mi fanno lo stesso effetto ma non sempre, ad esempio i legumi.....magari li mangio per un mese senza nessun problema ma poi di punto in bianco basta che ne assaggio anche uno solo e sto male per una giornata intera. Poi un'altra cosa che ho notato è che se mangio qualcosa che mi fa male ho problemi di stomaco per uno/due giorni e una volta passati inizio a correre in bagno, la stessa cosa succede anche a mio padre.
Semplicemente ..colon irritabile...anche a me succede, uguale.

palladineve
 

Io invece ho notato ch el a settimana prima divento più stitica, poi, quando iniziano le rosse, è come se tutto si rilassasse e ho una regolarità che me la scordo durante le altre fasi del ciclo!

lybra
 

Citazione:
Originariamente Inviato da dory72 Visualizza Messaggio
Semplicemente ..colon irritabile...anche a me succede, uguale.
Mia nonna soffriva di colon irritabile e lei stava male quasi sempre e doveva stare attenta a tutto nel mangiare. Io invece sto anche dei mesi senza nessun problema....poi magari all'improvviso inizio a non star bene.
Io per il mangiare sono una discarica, mangio tutto.....ad esempio vado matta per le lenticchie, ci sono giorni che potrei mangiarne a quintali e non mi fanno niente altre volte invece solo a guardarle sto male. Ma se fosse colon irritabile non dovrei stare male sempre???

alex73
 

Sono patologie che si manifestano ciclicamente e non continuativamente.
Saluti!

lybra
 

Citazione:
Originariamente Inviato da alex73 Visualizza Messaggio
Sono patologie che si manifestano ciclicamente e non continuativamente.
Saluti!
Grazie Alex! Stamattina di nuovo.....mi alzo e dolori fortissimi da piegarmi in due e nausea, poi di punto in bianco se ne vanno. A questo punto devo solo imparare a conviverci

alex73
 

Citazione:
Originariamente Inviato da lybra Visualizza Messaggio
Grazie Alex! Stamattina di nuovo.....mi alzo e dolori fortissimi da piegarmi in due e nausea, poi di punto in bianco se ne vanno. A questo punto devo solo imparare a conviverci
Comunque alla diagnosi di colon irritabile si giunge per esclusione. Anzi, più andiamo avanti e la ricerca avanza, meno ci si arriva, quasi sempre qualcosa lo si trova..
Ti hanno mai fatto fare qualche accertamento?

lybra
 

Citazione:
Originariamente Inviato da alex73 Visualizza Messaggio
Comunque alla diagnosi di colon irritabile si giunge per esclusione. Anzi, più andiamo avanti e la ricerca avanza, meno ci si arriva, quasi sempre qualcosa lo si trova..
Ti hanno mai fatto fare qualche accertamento?
Se devo essere sincera non mi sono mai fatta vedere da nessun gastroenterologo, solo il mio medico di base una volta mi disse che è normale perchè mangio la verdura e la mia ginecologa che è normale perchè sono gli ormoni. Ho fatto solo i vari test per le intolleranze alimentari ma nulla, ora ho eliminato molto il glutine e devo dire che stavo molto meglio....ma ultimamente il problema si è ripresentato sopratutto dopo pranzo. Però è anche un periodo molto stressante e influisce anche quello, infatti quando devo fare qualcosa di nuovo e mi viene un po' di ansia inizio a correre in bagno.
Ma di solito che tipo di accertamenti bisogna fare?

Grazie!

alex73
 

Bè, solitamente si parte da una anamnesi accurata da uno specialista. Poi si effettuano i primi accertamenti, solitamente eco addome, esame feci completo. E ancora, esami del sangue, rast alimentari, prick test, patch test, breath test per lattosio, fruttosio, sorbitolo e lattulosio. Inoltre si cerca di escludere la celiachia. Ecco, magari non necessariamente in quest'ordine....

lybra
 

Citazione:
Originariamente Inviato da alex73 Visualizza Messaggio
Bè, solitamente si parte da una anamnesi accurata da uno specialista. Poi si effettuano i primi accertamenti, solitamente eco addome, esame feci completo. E ancora, esami del sangue, rast alimentari, prick test, patch test, breath test per lattosio, fruttosio, sorbitolo e lattulosio. Inoltre si cerca di escludere la celiachia. Ecco, magari non necessariamente in quest'ordine....
Grazie mille....sei stato gentilissimo, adesso ne parlo con il mio medico e vedo di iniziare a fare qualche esame.

Dr. Giuseppe Del Buono
 

Alex sei bravissimo...

alex73
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Dr. Giuseppe Del Buono Visualizza Messaggio
Alex sei bravissimo...
ahahahaha, diciamo che ascolto con attenzione e poi ripeto bene gli insegnamenti di voi Medici!
Buona giornata!

lybra
 

Citazione:
Originariamente Inviato da alex73 Visualizza Messaggio
ahahahaha, diciamo che ascolto con attenzione e poi ripeto bene gli insegnamenti di voi Medici!
Buona giornata!
Concordo con il dottore....sei bravissimo!!! Ancora grazie comunque,
Adesso lascio passare questo periodo un po' brutto e incasinato poi mi metto sotto con gli esami.

alex73
 

Citazione:
Originariamente Inviato da lybra Visualizza Messaggio
Concordo con il dottore....sei bravissimo!!! Ancora grazie comunque,
Adesso lascio passare questo periodo un po' brutto e incasinato poi mi metto sotto con gli esami.
Di nulla! Siamo sempre qua!
Certo, se il periodo è incasinato bisognerebbe cercare di superarlo, altrimenti anche tutto il resto ne verrà coinvolto!

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dott.ssa Raffaella Ferrando

Dott.ssa Raffaella Ferrando
Nome:
Raffaella Ferrando
Comune:
Bastia d'Albenga
Provincia:
SV
Telefono:
0182-20485
Azienda:
Bastiamedica
Professione:
Radiologo specialista in Gastroenterico e Funzionalità pelviperineale
Specializzazione:
Radiodiagnostica
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dott.ssa Ferrando, come devono essere le feci normali: quale forma e consistenza devono avere?
Le feci normalmente dovrebbero essere marroni, di tonalità variabile a seconda dell’alimentazione. Se la quantità di acqua e fibre introdotta è sufficiente, dovrebbero essere di forma cilindrica. La consistenza delle feci, inoltre, dovrebbe essere morbida, quasi soffice. Feci troppo dure e secche, acquose, viscide, nastriformi o filiformi, galleggianti, a palline o con tracce di muco o sangue, sono un chiaro segnale che qualcosa non ha funzionato correttamente durante i processi digestivi. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 13:21 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2021, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X