Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Apparato digerente - Gastroenterologia ed endoscopia digestiva > Reflusso Gastroesofageo
Segna Forum Come Letti

   

Reflusso Gastroesofageo

Tyravinor
 

Buongiorno,
Ho 40 anni e soffro da una decina d'anni circa di reflusso gastroesofageo e gastrite.

Inizialmente queste patologie mi davano abbastanza problemi, poi, con il tempo, anche grazie a un miglioramento dell'alimentazione e dello stile di vita, ho avuto dei progressivi miglioramenti e, ad oggi, la situazione è notevolmente migliorata. In pratica, mi capita ancora di avere qualche episodio fastidioso ma, di solito, un paio di volte al massimo a settimana (che da sintomi almeno), e comunque di carattere lieve/moderato. Tutto questo, nella stragrande maggioranza dei casi, dopo i pasti.

Anni fà (nel 2009) fa ho effettuato un esame per l'Helycobacter, ed è risultato negativo. Ho anche seguito per un paio di mesi una terapia con farmaci indicati per la patologia da reflusso.

Ammetto che fin'ora ho un po' sottovalutato la cosa non dandogli molta importanza ma, leggendo un articolo su internet, sono venuto a sapete che il mio tipo di problema può portare a una condizione nota come "Esofago di Barrett", la quale comporta anche un aumento di rischio di tumori all'esofago. E questo mi ha fatto un po' preoccupare.

Ovviamente mi rivolgerò al mio medico di famiglia, ma vorrei comunque anche chiedere un vostro parere.

E' vero ciò che ho letto? E, secondo voi, potrei aver sviluppato anche io questa condizione? E per saperlo, sarebbe consigliabile effettuare una gastroscopia? O mi sto preoccupando un po' troppo?

Grazie delle risposte.

PS. Sono sovrappeso (BMI 38%). Non fumo e non bevo alcol.

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Matteo Burchiellaro
Gentile utente quanto dice corrisponde al vero. La malattia da reflusso gastroesofageo predispone alla sindrome di Barret. Ma ovviamente non sempre è così e non c'è modo di sapere la condizione della sua mucosa esofagea. Ne parli con il suo curante, visto il suo BMI è consigliata una gastroscopia ed un regime alimentare adeguato. Cordiali saluti
__________________
Matteo Burchiellaro
Oncoematologo pediatrico
Gastroenterologia Pediatrica
Medicina d'urgenza neonatale
Laurea e specialistica presso la NYU.
Leggi altri commenti
Leggi altri commenti

Profilo del medico - Prof. Luca Piretta

Prof. Luca Piretta
Nome:
Luca Piretta
Professione:
Medico Chirurgo, Specialista in Gastroenterologia, Nutrizionista, Docente Universitario
Specializzazione:
Gastroenterologia, Scienza della Nutrizione Umana
Contatti/Profili social:
linkedin
Domanda al medico
Prof. Piretta, è vero che latte e derivati possono aiutare il sistema immunitario a difendersi meglio dall'attacco di virus e batteri?
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 22:04 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2021, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X