Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Chirurgia colonproctologica > Milligan Morgan: ferita chirurgica che non richiude
Segna Forum Come Letti

   

Milligan Morgan: ferita chirurgica che non richiude

haccp
 

Un saluto a tutti,
questa la mia esperienza.

Sett/2011 visita dal chirurgo specialista in emorroidi che ha evidenziato “emorridi di 2° e 3° grado con trombosi ricorrenti e erosione perianale” per il mio caso (44 anni), mi ha consigliato una colonscopia e intervento chirurgico misto: dearterializzazione THD e plessia dei gavoccioli a ore 3-7-11 con asportazione delle emorroidi “Milligan Morgan”.

Ott/2011 effettuato Endoscopia con referto: “no lesioni organiche a carico del colon – emorridi interne”.
Essendo presente anche il chirurgo, concordiamo di effettuare l’intervento.

15/12/2011 ricovero in ospedale e la stessa mattina operato. L’intervento e' stato eseguito in anestesia spinale , con leggera sedazione, poco dopo l’inizio dell’intervento mi sono addormentato.
Post operatorio e nottata passata bene (la morfina somministrata tutta la notte ha aiutato tantissimo).
Mattina dopo estrazione del tampone, visita di controllo e dimissione con tutte le raccomandazioni del caso.

I dolori nei giorni seguenti sono stati sopportabili e tenuti sotto controllo con aulin/bufren.
Ho cercato di mantenere un’alimentazione molto leggera: tanti liquidi e frutta con Psyllogel e movicol, (consigliato dall’ospedale).

Dopo 5 giorni ancora nessuno stimolo, sicuramente a causa della paura di andare in bagno, ho contattato il dottore, il quale mi ha ripetuto: più che aspettavo più sarebbe stato difficile e doloroso evacuare, di prendere una dose maggiore di movicol e di interrompere l’uso di Psyllogel.

All’ottavo giorno ho evacuato soffrendo dolori tremendi tanto che ho dovuto prendere il Tora-Dol fiale per via orale, riuscendo ad alleviare in buona parte i miei dolori. La settimana seguente evacuazione, Tora-dol e subito disteso a letto in posizione fetale per qualche ora. Sangue solo piccole perdite. Un calvario.

Per i giorni seguenti ho utilizzato antidolorifici più blandi (nimisulide) e una bustina di movicol al giorno.
Dopo la prima evacuazione sono sempre andato in bagno una volta al giorno, ho notato che le feci mantenute morbide dal Movicol uscivano di dimensioni veramente ridotte, con sedute molto lunghe in bagno, con forte sensazione ad evacuare a causa del tono muscolare alto e del dolore tipo (ragade per chi ne ha avuto esperienza sa di cosa parlo). Il dolore persisteva nel mentre ed a seconda dei giorni anche nelle ore seguenti come fitte o bruciore.
Dopo evacuazione lavaggio con sapone-non sapone alla clorexidina FISIAN ed al bisogno Luan.

Primi di febbraio/2012 ho effettuato un’altra visita di controllo, non vi dico il dolore quando è entrato con l’anoscopio…. Risultato della visita: tono muscolare accentuato ma non grave, risolvibile con i dilatan e che le 3 ferite non si sono ancora richiuse (come se fossi stato operato da pochi giorni). Cosa positiva, che non presentavo nessuna ulteriore complicazione (infezione, altro….). Mi ha detto di sospendere movicol e di prende solo il psyllogel per provare a fare delle feci più consistenti/morbide stimolando in questo modo il ritorno ad una dimensione “più normale”. Io, gli ho fatto presente, che ancora soffrivo nel momento della “spinta” ed avevo paura.
Avendo già provato anni prima per un problema di tono muscolare e ragadi il Rectogesic, mi ha detto che potevo riprovare ad utilizzare Rectogesic (è una pomata alla trinitroglicerina che mi aveva risolto il problema, unico problema riscontrato grandi mal di testa ricorrenti) e crema Vulmamin per aiutare il processo di cicatrizzazione.

Dopo l’ultima visita, riesco ad evacuare più velocemente e le feci stanno tornando a dimensioni normali, ma il dolore persiste sempre.

Sono affranto, in quanto questo stato di malessere condiziona fortemente la mia vita sociale.

Aspetto con ansia, soprattutto dal sempre disponibile Dott. D’Oriano e da tutti gli altri, un consiglio, un suggerimento su cosa possa fare, sperimentare, per risolvere questa situazione sopratutto perche sono già passati quasi 2 mesi dall’intervento.

In attesa di un vostro riscontro rimango a disposizione per eventuali vostre domande.
Un cordiale saluto a tutti.
Alberto

MIGLIOR COMMENTO
Dott. Giuseppe D'Oriano
Citazione:
Originariamente Inviato da haccp Visualizza Messaggio
Ciao tmax50072; accetto volentieri i tuoi auguri e ti ringrazio, spero di non dover arrivare a tre mesi e di arrivare il prima possibile al momento che tu dici: "Il dolore pian piano sparirà quasi all improvviso".

Tienimi aggiornato sul tuo secondo problema THD e ragade

Una persona mi ha suggerito di prendere informazioni in merito all'utilizzo della "camera iperbarica" per facilitare la cicatrizzazione e ridurre il tempo della guarigione delle ferite chirurgiche, che ne pensate?

Alberto
Gentile Hccp
Purtroppo non sempre la guarigione delle ferite dopo Milligan-Morgan, che di solito richiedono dalle 4/5 settimane, avviene nei tempi auspicati.
Specialmente se si associano a questa delle legature interne che riducono il flusso ematico(THD dearterializzazione).
Spesso succede che in questi casi si formino delle fissurazioni croniche(ragade) che non guariscono se non specificamente trattate.
L' ossigenoterapia iperbarica è utile in quanto favorisce la cicatrizzazione, ma potrebbe essere necessario prima intervenire per "ripulire" la ferita da margini callosi, fibrina, etc.
Per risponderti con precisione, per consigliare dei rimedi e per ipotizzare i tempi di guarigione è necessaria una visita diretta.
__________________
Dott. Giuseppe D'Oriano. Telf.3356604112 E-mail doriano1955@libero.it
Docente Scuola Speciale ACOI di Coloproctologia. Chirurgo Coloproctologo A.S.L.NA1 PO. S.M.d.P.Incurabili.Napoli
Leggi altri commenti
tmax50072
 

Per quanto utile sappi che ho passato il tuo stesso calvario...solo io sono andato in bagno gia il giorno dopo. Per 15/20 giorni ho sofferto come un cane dopo la seduta sul water. Ho fatto anche diverse fiale di toradol da 30 e passato più di un mese a letto a minestrine e verdure. Per limitare il dolore facevo la puntura un ora prima di andare al bagno e prima della seduta mettevo anche luan in sede. Mio consiglio è di farti tante camminate appena il dolore te lo consente. In totale sono stato a casa quasi tre mesi. Il dolore pian piano sparirà quasi all improvviso. Io mi sono operato a febbraio 2011. La zona fatta con thd è da rifare......iniktre due settimane fa mi è stato inciso un ascesso creatosi in quell intervento e fatta sfinteroromia per ragade.....un male cane...auguri e spero ti vada tuto bene.

haccp
 

Ciao tmax50072; accetto volentieri i tuoi auguri e ti ringrazio, spero di non dover arrivare a tre mesi e di arrivare il prima possibile al momento che tu dici: "Il dolore pian piano sparirà quasi all improvviso".

Tienimi aggiornato sul tuo secondo problema THD e ragade

Una persona mi ha suggerito di prendere informazioni in merito all'utilizzo della "camera iperbarica" per facilitare la cicatrizzazione e ridurre il tempo della guarigione delle ferite chirurgiche, che ne pensate?

Alberto

sestante
 

Premetto: non sono un medico.
però mio padre ha subito un'operazione simile alla tua e per aiutare la cicatrizzazione della ferita il dottore gli aveva prescritto Holoil. E' un olio naturale composto da iperico e neem, specifico per risolvere problemidi emorroidi, ragadi, ulcere, ma anche ustioni e ferite di altra natura.
Chiedi consiglio al tuo medico e vedrai che lo trovi facilmente in farmacia o in erboristeria.

haccp
 

per dott. Doriano:
grazie per la risposta, quando mi sarò stabilizzato, ovvero quando mi sarò ripreso dall'ultima esplorazione con anoscopio dove ho sofferto molto... mi sottoporrò ad una ulteriore visita (è un peccato che lei non visiti + vicino a Firenze).


per sestante:
grazie per l'informazione ne avevo sentito parlare, da una ricerca che ho fatto su internet sembra che la farmacia più vicina a Firenze sia a Livorno.

"Farmacia "La Vallescaja" A.F.C. S.R.L.. Via Sanzio, 53/C - CECINA - 57023 (LI)" proverò a chiamare per vedere se spediscono.

una domanda: ti ricordi se si trattava del gel oppure dell'olio?
Descrizione: HOLOIL GEL TUBO 30ML Marca: RIMOS Prezzo: € 24,00
Note: La terapia cicatrizzante. Farmaco naturale ( fitoterapici ). Si consiglia l'utilizzo in presenza di lesioni cutanee fibrinose con cavità, tunnel o marcata perdita di sostanza.
Holoil. Ustioni.


qualcuno l'ha provata?

sestante
 

Ciao,
mi sembra che avesse preso la versione oleosa, ma per sicurezza chiedi al tuo farmacista.
Ricordo che la pelle aveva reagito bene dopo l'incisione a ellisse per svuotare il coagulo. Però non ricordo per quanto tempo è andato avanti ad applicarlo.

michi82
 

salve a tutti..anche io sono stata operata due mesi fa di emorroidi di IIIgrado con tecnica milligan morgan,sto decisamente meglio, ma ogni volta che vado di corpo perdo sangue.questa situazione mi sta snervando.i medici che mi hanno operato, già da due settimane fa, mi hanno detto che i controlli erano terminati perchè la ferita era ok.il problema è che vedere questo sangue quando defeco non è piacevole soprattutto perchè significa che ancora la strada è molto lunga..temo stia andando male..sono parecchio affranta..se qualcuno può darmi qualche risposta ne sarei grata..grazie in anticipo

Dott. Giuseppe D'Oriano
 

Citazione:
Originariamente Inviato da michi82 Visualizza Messaggio
salve a tutti..anche io sono stata operata due mesi fa di emorroidi di IIIgrado con tecnica milligan morgan,sto decisamente meglio, ma ogni volta che vado di corpo perdo sangue.questa situazione mi sta snervando.i medici che mi hanno operato, già da due settimane fa, mi hanno detto che i controlli erano terminati perchè la ferita era ok.il problema è che vedere questo sangue quando defeco non è piacevole soprattutto perchè significa che ancora la strada è molto lunga..temo stia andando male..sono parecchio affranta..se qualcuno può darmi qualche risposta ne sarei grata..grazie in anticipo
Il sanguinamento dopo alcuni mesi da un intervento di Milligan-Morgan può esser legato ad un ritardo di cicatrizzazione, ma da quello che riferisci sembra che le ferite si siano cicatrizzate, in questo caso l'origine del sanguinamento deve essere ricercato.
L'intervento di M-M asporta solo il tessuto emorroidario e non la mucosa rettale prolassata che accompagna sempre le emorroidi scivolate verso il basso ed all'esterno, questa mucosa prolassata,in alcuni casi, impegandosi nel canale anale alla defecazione,può sanguinare.
Ritengo utile, prima di adottare qualunque provvedimento, un ulteriore controllo per verificare le effettive cause del sanguinamento.
Nel frattempo, con un' opportuna dieta ricca di fibre, cerca di mantenere morbide le feci.

__________________
Dott. Giuseppe D'Oriano. Telf.3356604112 E-mail doriano1955@libero.it
Docente Scuola Speciale ACOI di Coloproctologia. Chirurgo Coloproctologo A.S.L.NA1 PO. S.M.d.P.Incurabili.Napoli
michi82
 

grazie mille per la tempestiva risposta.lo stesso medico curante mi ha detto che non devo preoccuparmi se capita di vedere il sanguinamento, però, tenendo conto che prima dell'intervento sanguinavo solo in condizioni estreme, ora mi preoccupa..ad ogni modo, continuo con l'alimentazione ricca di fibre e lo psillogel e tra qualche giorno passo in reparto.la ringrazio ancora.

haccp
 

aggiornamento situazione:

questa volta ho effettuato una videoproctoscopia e il dottore che mi ha visitato è stato molto "delicato" con calma e con utilizzo di lidocaina spray (credo) è riuscito a visitarmi (questa volta) senza alcun dolore .

le ferite della Milligan e Morgan sono guarite, era l'ora!!! (devo dire che ho trovato sollievo dall'utilizzo del gel HOLOIL, se volete provarlo, ora lo si riesce a trovare anche in provincia di Firenze).
Ad oggi, il sanguinamento ed il dolore si sono traferiti dalla M & M ad una ragade posteriore , come ben visualizzato nel video, sono presenti anche 2 polipi sentinella che disturbando costantemente il muscolo involontario non permettono la chiusura e la guarigione della ragade.
Il dottore mi ha consigliato Polipectomia e nei prossimi giorni mi sottoporrò a fissurectomia (pulizia margini ragade) e asportazione dei polipi.
Questo dottore, per la mia situazione, mi ha sconsigliato di effetture la sfiterotomia cirurgica ma di optare per quella chimica con l'utilizzo di nitroglicerina, questo, per salvaguardare e prevenire in un prossimo futuro eventuali problemi di incontinenza. (Dott. Dorianio cosa ne pensa?).
...speriamo che il dolore post operatorio non sia un calvario rispetto il primo intervento M&M

brillantina
 

salve..ho 25 anni..e tra qualche giorno mi sottoporro' all intervento con metodo tradizionale..sono terrorizzataaaa
qualkuna saprebbe dirmi se si può subire qst intervento con il ciclo??ovviamente lo chiederò al pre ricovero..

Dott. Giuseppe D'Oriano
 

Citazione:
Originariamente Inviato da brillantina Visualizza Messaggio
salve..ho 25 anni..e tra qualche giorno mi sottoporro' all intervento con metodo tradizionale..sono terrorizzataaaa
qualkuna saprebbe dirmi se si può subire qst intervento con il ciclo??ovviamente lo chiederò al pre ricovero..
Per questo tipo di intervento, la mestruazione, non rappresenta una netta controindicazione. Se non esiste una vera urgenza o particolari problemi organizzativi si preferisce aspettare.

__________________
Dott. Giuseppe D'Oriano. Telf.3356604112 E-mail doriano1955@libero.it
Docente Scuola Speciale ACOI di Coloproctologia. Chirurgo Coloproctologo A.S.L.NA1 PO. S.M.d.P.Incurabili.Napoli
brillantina
 

La ringrazio x la sua risposta..è stato molto gentile..pensavo ke potesse creare problemi x l intervento

brillantina
 

salve,devo sottopormi a m.m la prossima settimana..ho chiesto al mio chirurgo informazioni x quanto riguarda l introduzione del tampone rettale che inserirà a fine intervento...mi ha spiegato che avrà un foro x faciliitare la fuoriuscita di aria,mi ha detto ke nn sara grande ma io nn ci credo...ho il panico,al solo pensiero d doverlo togliere il giorno dopo...mio padre anni fa ha subito una m.m e il suo tampone era enormemente lungo e enormemente grosso..nn esagero!!!!vi prego ditemi ke in sala operatoria si sn armati di tamponi molto più piccoli col passare degli anni..

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dott.ssa Raffaella Ferrando

Dott.ssa Raffaella Ferrando
Nome:
Raffaella Ferrando
Comune:
Bastia d'Albenga
Provincia:
SV
Telefono:
0182-20485
Azienda:
Bastiamedica
Professione:
Radiologo specialista in Gastroenterico e Funzionalità pelviperineale
Specializzazione:
Radiodiagnostica
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dott.ssa Ferrando, qual è la posizione migliore per andare di corpo, soprattutto in caso di stitichezza?
La posizione fisiologica per andare di corpo è differente da quella che si usa per leggere una rivista sul water o chattare con il cellulare (usanza peraltro da abbandonare prima possibile). Le ginocchia vanno tenute più in alto rispetto alle anche, ad esempio utilizzando un poggiapiedi. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 06:42 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X