Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Chirurgia colonproctologica > Fatta sfinterotomia
Segna Forum Come Letti

   

Fatta sfinterotomia

Gb01
 

Ciao a tutti,
avevo fatto a marzo un intervento di emorroidectomia, da quella data in avanti ho avuto problemi vari (dolore post evacuazione e notevole sanguinamento) dopo diverse visite proctologiche e una colonscopia si è evidenziata una ragade, dopo oltre 6 mesi di comune accordo con il proctologo abbiamo deciso per l'operazione.
A distanza di 5 giorni ho notato alcune cose, il primo giorno e quindi la prima evacuazione post intervento è andato tutto abbastanza bene,nessuna traccia di sangue e quasi assenza di fastidi sia durante che dopo, nei giorni successivi ho notato sangue (in aumento) e dolore durante l'evacuazione (cosa che prima non accadeva) e fastidi dopo.
Sembra che il dolore sia originato dalla cicatrice dell'operazione piuttosto che dalla ragade, i primi di ottobre ho la visita di controllo (15 gg dall'operazione), però fino ad allora vorrei consiglio, questa è la cura che seguo:
Mepral - 1 cpr la mattina
Voltaren al bisogno (attualmente sostituito con contramal post evacuazione)
laxacol - la sera
rectalgan applicazione due volte al giorno
e ovviamente almeno 4 lavaggi con sapone adeguato.
Tra l'altro ho notato (c'era anche prima della sfinterotomia) una piega sul bordo dell'ano di notevole dimensione (sarebbe quella la ragade??).
Sbaglio qualcosa?
E' normale tutto questo?
E' il caso di contattare il proctologo o devo semplicemente avere un pò di pazienza?
Grazie.

Leggi altri commenti
Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dott.ssa Raffaella Ferrando

Dott.ssa Raffaella Ferrando
Nome:
Raffaella Ferrando
Comune:
Bastia d'Albenga
Provincia:
SV
Telefono:
0182-20485
Azienda:
Bastiamedica
Professione:
Radiologo specialista in Gastroenterico e Funzionalità pelviperineale
Specializzazione:
Radiodiagnostica
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dott.ssa Ferrando, come devono essere le feci normali: quale forma e consistenza devono avere?
Le feci normalmente dovrebbero essere marroni, di tonalità variabile a seconda dell’alimentazione. Se la quantità di acqua e fibre introdotta è sufficiente, dovrebbero essere di forma cilindrica. La consistenza delle feci, inoltre, dovrebbe essere morbida, quasi soffice. Feci troppo dure e secche, acquose, viscide, nastriformi o filiformi, galleggianti, a palline o con tracce di muco o sangue, sono un chiaro segnale che qualcosa non ha funzionato correttamente durante i processi digestivi. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 13:54 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X