Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Dieta, alimentazione, sport e forma fisica > Dieta Dukan: i principi base
Segna Forum Come Letti

   

Dieta Dukan: i principi base

Paola Perria
 

Permette di perdere fino a 6 kg in un mese, come seguire le 4 fasi della dieta Dukan.

Come funziona la dieta più seguita al mondo? Scopriamolo.

http://www.upvalue.it/wp-content/upl...ncipi-base.png

Seguita dalle celebrità, diventata famosa in tutto il mondo dopo l’indiscrezione che la voleva scelta da Kate Middleton per prepararsi al meglio alle sue nozze reali, la dieta Dukan è fuor di dubbio ancora il regime ipocalorico dimagrante più in voga.

Antesignana delle diete iperproteiche che hanno preso piede negli ultimi anni (un'altra ad esempio è la Tisanoreica), la dieta Protal (questo il nome originario), si basa su uno schema nutrizionale studiato dal medico francese Pierre Dukan (ora radiato dall’Ordine per una “storiaccia” a proposito di un farmaco pericoloso prescritto ad una persona diabetica), fondato su alcuni principi base e si declina in quattro fasi da seguire scrupolosamente nei tempi e nelle modalità:
  • attacco
  • crociera
  • consolidamento
  • stabilizzazione

Prima di passare a descrivere ciascuna fase di questa dieta tanto efficace quanto controversa, dobbiamo spiegare perché funziona.

Come anticipato, la Dukan, o Protal, si basa su pochi principi cardine, vediamoli tutti:
  • L’eliminazione pressoché totale dei carboidrati (che nell’organismo si trasformano in zuccheri e servono per produrre energia) e il meccanismo della chetosi: la mancanza di zuccheri provoca un calo energetico, che l'organismo compensa immettendo nel sangue molecole dette "corpi chetonici", che somigliano alle molecole del glucosio. Esse vengono ricavate dalle riserve di grasso e dal metabolismo delle proteine. Ecco spiegata la ragione per la quale i pasti delle prime fasi della Dukan sono quasi del tutto costituiti da cibi proteici, sia animali che vegetali
  • Fibre e acqua: per aiutare l’organismo a smaltire meglio le tossine derivate dall’eccessivo consumo di proteine e per stimolare il metabolismo (che tende a rallentare) e la funzionalità renale e intestinale la Dukan prevede un ampio consumo di acqua a e di fibre. Queste ultime derivano principalmente dalla crusca d’avena, consigliata soprattutto a colazione. Le fibre, inoltre, riducono l’assorbimento dei grassi alimentari a livello intestinale, in particolare del colesterolo
  • Il ruolo delle proteine: rappresentano il presupposto dimagrante della Dukan perché, come abbiamo visto, permettono di sostituire gli zuccheri come fonte energetica per un breve lasso di tempo e sono le protagoniste assolute delle prime due fasi della dieta. La proteine forniscono 4 calorie per ogni grammo di peso, trattandosi del terzo gruppo di nutrienti in termini di apporto energetico, dopo grassi e zuccheri. Tra i cibi proteici da prediligere nella Dukan troviamo l’albume d’uovo, le carni magre (coniglio, manzo, tacchino, cavallo, pollo), i pesci (nasello, merluzzo, orata, spigola, polpi e calamari), e i derivati della soia e del glutine, perfetti per i vegani (tra cui tofu, tempeh e seitan)

Ed ecco le quattro fasi in cui si articola il regime dimagrante Dukan. Attenzione che, se le prime due sono abbastanza brevi (ma sono anche quelle in cui si smaltiscono i chili di troppo), l’ultima dovrebbe in teoria durare tutta la vita:

Fase 1 o d’attacco: dura dai 3 ai 5 giorni a seconda se si debbano perdere più o meno di 5 kg. In questa fase si assumono solo proteine, a scelta tra carne (pollo, coniglio, tacchino, vitello e maiale magro, prosciutto e bresaola), latticini magri, pesce, seitan e derivati della soia. In aggiunta si assumerà 1 cucchiaino e mezzo di crusca (d'avena) al giorno per stimolare l'intestino e ridurre l'assorbimento dei grassi saturi. Unici condimenti consentiti: senape, limone e aceto di mele o balsamico

Fase 2 o di crociera: da seguire fino allo smaltimento dei kg da perdere. Il menù prevede gli stessi cibi della prima fase ma, a giorni alterni, l’introduzione di verdure a scelta tra pomodori, cetrioli, fagiolini, ravanelli, lattuga e insalata, spinaci asparagi

Fase 3 o di consolidamento: la durata di questa fase è variabile, infatti si conteranno 10 giorni per ogni kg perso. Il menù prevede gli alimenti delle due fasi precedenti a cui si aggiungeranno: 2 fette di pane integrale al giorno, 1 frutto al giorno, 40 g di formaggio a pasta cotta al giorno, e 1 porzione di carboidrati (pasta, riso o patate) 2 volte alla settimana

Fase 4 o di stabilizzazione: finalmente si reintegrano tutti i cibi prima esclusi ma sempre cercando di non esagerare. In questa fase che dovrebbe durare per tutta la vita, si manterrà un giorno alla settimana il menù-tipo della fase d'attacco, e ogni giorno si berranno 2 litri d'acqua e si assumerà 1 cucchiaio e mezzo di crusca d'avena

Può interessarti anche:
Le ricette per le 4 fasi della dieta Dukan



Foto| via Pinterest

Documenti articolo
Immagini
__________________
A cura di Paola Perria, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2009, Master in Gender Equality-Strategie per l'equità di Genere con tesi sulla medicina di genere.
Profilo Linkedin di Paola Perria

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+


ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.
MIGLIOR COMMENTO
Miky
ciao,ho trovato in merito in rete questo articolo sulla dieta dukan,spero possa esserti d'aiuto:

La Dieta Dukan: fa perdere peso, ma è sicura?

La Dieta Dukan, creata dal dottore francese Pierre Dukan, è sulla bocca di tutti. Dimagrire tanto, in fretta e senza (troppi) sacrifici. Il sogno di tutte (e tutti) quelli che non vedono l’ora di ridurre il proprio peso per sfoggiare una silhouette finalmente invidiabile. Questa particolare dieta, dalle spiccate caratteristiche iperproteiche, è un enorme successo in Francia, ma sta conquistando una notorietà maggiore in tutto il mondo grazie ai tabloid inglesi che l’hanno individuata come quella scelta da Kate Middleton e dalla madre per mettersi in forma prima del Royal Wedding.

I risultati, persino eccessivi a dire il vero, sono risultati visibili in mondovisione. 2 miliardi di persone hanno visto la bella Kate decisamente filiforme e si sono chieste quale regime alimentare avesse seguito. La risposta è proprio la dieta Dukan. In cosa consiste? Perché ha così tanto successo? Andiamo a scoprirlo.

Questa dieta prevede quattro fasi che sono caratterizzate dal consiglio di bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno.



Sono però in molti i dietologi e i medici che bocciano il metodo Dukan come qualsiasi dieta iperproteica. Si tratta di un regime alimentare squilibrato nel quale è facile perdere peso, ma si sottopone il fisico ad uno stress notevole con i reni particolarmente affaticati dalla grande quantità di proteine assunte. I sostenitori della dieta proveniente dalla Francia ritengono che le carenze di vitamine e sali minerali possano essere facilmente ammortizzate tramite l’assunzione di integratori.

Basteranno ad evitare danni a lungo termine?




Una dieta studiata a fondo, ma che racchiude in sè diversi effetti collaterali, come hanno riportato le analisi di tantissimi esperti nutrizionisti e come pare abbia ammesso lo stesso dottor Dukan. Effetti collaterali nemmeno lievi, come secchezza delle fauci, stanchezza muscolare, stipsi, alitosi, e tutto ciò che sia direttamente causato dalla carenza di frutta, verdura e carboidrati nella normale assimilazione alimentare.

La British Dietetic Association, ente che si occupa della valenza delle diete in Inghilterra, ha “incoronato” la dieta Dukan come “una delle 5 peggiori del 2011” e quella francese l’ha definita una delle “15 diete più sbilanciate e potenzialmente rischiose della storia“.

Attenzione alle mode, soprattutto quando si tratta della salute!


Leggi altri commenti
dedazza
 

Credo che sia la dieta più pubblicizzata del momento: qualcuno di voi ha provato a seguirla? Se sì, con quali risultati?

ederia82
 

Allora...assodato che tale dieta è DELETERIA...non è equilibrata e può portare danni a lungo termine...
un regime simile, esclusivamente proteico, per quanto tempo si può seguire senza risultare dannoso?

Sarah2
 

Citazione:
Originariamente Inviato da ederia82 Visualizza Messaggio
Allora...assodato che tale dieta è DELETERIA...non è equilibrata e può portare danni a lungo termine...
un regime simile, esclusivamente proteico, per quanto tempo si può seguire senza risultare dannoso?
io non farei mai questa dieta.. cmq massimo una settimana...se proprio vuoi farla..

grethel
 

Una mia amica la sta seguendo da aprile e ha perso 7 kg. 4 kg solo il primo mese. Il marito è arrivato a - 10 kg. Ora però credo che smetterano. Considera anche che è molto costosa e richiede tempo: ogni sera deve stare a cucinare un ore per preparare i cibi secondo la ricetta. Anche cercare gli ingredienti era impegnativo!

annamaria41
 

per favore vorrei sapere che cosa ne pensate della dieta dukan
io dovrei perdere 2-3 kg ma faccio molta fatica e non vedo
risultati anche se sto' alle regole nell'alimentazione
ho 69 anni e vorrei sapere se la dieta dukan è nociva o no, per meglio
dire se puo' sconvolgere un andamento normale anche a livello
intestinale, perchè comporta per i primi giorni tutte proteine
vi ringrazio per il vostro saluto e saluto cordialmente
annamaria41

dietistapierantozzi
 

La dieta Dukan è la solita dieta proteica, con tutti i pregi e i difetti che la caratterizzano, la novità sta nella vendita di aromi per rendere i piatti più appetibili e nell'assistenza online continua al cliente. Personalmente prediligo i colloqui e le anamnesi "faccia a faccia" a quelli virtuali e sconsiglio tutti quei programmi nutrizionali che non possono diventare uno stile di vita, e cmq per i suoi 2-3 Kg non penso ci sia bisogno della Dukan, è sufficiente analizzare nello specifico il suo caso per capire quale fattore sia responsabile dell'assenza di calo ponderale. Spero di esserle stata d'aiuto. Saluti.

annamaria41
 

ringrazio per la risposta e con la dieta che sto facendo da 15 gg. vedo gia' un barlume di miglioramento, in quanto non mi sento piu' tanto gonfia alla pancia
praticamente ho solo abolito i dolci e ridotto il consumo di pane, cioe' ne mangio 50 g. per pasto e non lo mangio se ci sono patate o pasta
insomma mi sono auto punita un po' e mangio molta verdura e frutta
praticamente è il mio stile di vita da sempre, ma con le feste si esagera un po'
e poi confessiamocelo, ogni tanto è piacevole anche uscire dalle regole
dovro' sempre attenermi a queste norme?
CORDIALI SALUTI
annamaria41

dietistapierantozzi
 

Concordo pienamente sul fatto di intervenire sulle sue abitudini alimentari esclusivamente con piccoli accorgimenti, quindi riduzione (e non "eliminazione" come solitamente fanno molti, cadendo in errore) di fonti glucidiche come pane e dolci.
Quindi mi complimento per l'equilibrio della sua scelta, che sarebbe d'esempio a molti, e la invito a seguire questa strada fino al raggiungimento del suo obiettivo (premesso ovviamente che questo obiettivo abbia ragione di esistere, dato che non ho nessun dato per poterlo dire es. altezza, peso, costituzione). Saluti.

annamaria41
 

la ringrazio ancora per la sua gentilezza e forse è stata una mia mancanza nel non riferirle i miei dati, molto importanti per una dieta
sono, non, alta cm 156 peso kg.58 la mia costituzione non è mai stata sottilissima ma fino a 10 anni fa pesavo 52 kg.
li ho presi tutti da quando ho smesso di fumare, inoltre ho ben 69 anni
dicono portati abbastanza bene, anche perchè ho sempre frequentato la palestra e, invece adesso, tutte le mattine vado a camminare e faccio circa 5 km.
anche se in ritardo le auguro un buon 2012 e la saluto cordialmente
annamaria 41

dietistapierantozzi
 

Bene, il suo BMI (indice di massa corporea) è risultato essere di 23,9 si può dire che lei possa rientrare ancora nella fascia 18-24 dei normopeso, sebbene sia un pò a ridosso del limite superiore, quindi il suo obiettivo è più che ragionevole; considerato poi il peso che lei ha mantenuto per la maggiorparte della sua vita, ossia 52 Kg l'obiettivo ragionevole si aggira intorno ai 54 kg (BMI di 22).
La scelta di ridurre i carboidrati mi creda sarà efficace e, un ultimo consiglio, suddivida in 2 fasi il suo percorso, aspetti di perdere 2 chili e poi si concentri sugli altri 2, sarà tutto più semplice. Ricambio l'augurio di un buon 2012 e aggiungo quello per il raggiungimento del suo obiettivo. Saluti.

roby63
 

salve vorrei sapere come mai non riesco a perdere qualche chilo facendo una dieta senza carboidrati, cioè senza pasta e pane. mangio al MATTINO yoghurt e due fette biscottate con un velo di marmellata - SPUNTINO: un frutto- PRANZO: proteine 150 gr +verdura e un frutto - MERENDA: un frutto o uno yoghurt magro - CENA: proteine verdura e un frutto!!!! come è possibile che io non perdo neanche un etto????? Grazie

roby63
 

dimenticavo: ho 17 anni e peso 55 chili, alta 1.58. grazie

Miky
 

Citazione:
Originariamente Inviato da roby63 Visualizza Messaggio
salve vorrei sapere come mai non riesco a perdere qualche chilo facendo una dieta senza carboidrati, cioè senza pasta e pane. mangio al MATTINO yoghurt e due fette biscottate con un velo di marmellata - SPUNTINO: un frutto- PRANZO: proteine 150 gr +verdura e un frutto - MERENDA: un frutto o uno yoghurt magro - CENA: proteine verdura e un frutto!!!! come è possibile che io non perdo neanche un etto????? Grazie
Citazione:
Originariamente Inviato da roby63 Visualizza Messaggio
dimenticavo: ho 17 anni e peso 55 chili, alta 1.58. grazie
Salve,

Anzitutto vorrei ricordarle che una dieta,anche se volta al dimagrimento,deve comunque essere bilanciata,ovvero possedere la giusta quantità di tutti gli alimenti,carboidrati compresi.L'alimentazione da lei postata,a mio avviso,è assolutamente inadatta,in quanto eccessivamente privatista,e per nulla bilanciata.
Un'alimentazione troppo privatista,infatti,porta il corpo in una situazione di quasi digiuno totale per un tempo prolungato.Questo,porta l'organismo stesso,ad attuare degli ''adattamenti'' per sopperire alla mancanza di energia derivante dal cibo e continuare comunque a muoversi,portandolo ad utilizzare come fonte energetica inizialmente la massa grassa.Tuttavia,c'è da considerare che la massa grassa è reputata importante dall'organismo stesso in quanto fonte energetica,fonte di calore,ecc.. per cui dopo il breve periodo iniziale,l'energia per muoversi sarà ricavata dalla massa muscolare,dalla cui scissione in proteine derivano gli amminoacidi e,attraverso un meccanismo chiamato ''gluconeogenesi'' si ricaverà il glucosio,fonte energetica per eccellenza.
Bene,cosi' facendo,la massa muscolare,ovvero la massa magra,sarà ridotta,e,di conseguenza anche il peso corporeo risulterà essere ridotto.Tuttavia,è di conseguenza chiaro affermare che ''si è perso peso'' ma non si è effettivamente dimagriti,con la conseguenza di vedere il corpo meno tonico,e più ''calante''.
Inoltre,il metabolismo basale (ovvero la quota calorica consumata giornalmente) è direttamente proporzionale alla massa muscolare,sicchè al diminuire dalla stessa,anche l'attività metabolica cala,con la conseguenza non solo di bruciare anche meno calorie nell'arco della giornata,ma attraverso una bassa attività metabolica,sarà più facile accumulare massa grassa dopo un pasto ipercalorico fuori dalla normale ''dieta''.

Dunque,partendo da questi presupposti,è innanzitutto fondamentale capire che il ''tutto e subito'' non può essere realizzato.E' necessario invece,avere pazienza,ma,soprattutto seguire:

a. alimentazione intelligente: l'ideale sarebbe avere un'alimentazione specifica e personale sulla base delle proprie caratteristiche fisiche,antropometriche,metaboliche,ecc,, stilata dal dietologo,ma in alternativa è sufficiente già seguire piccoli ed importanti consigli,ovvero: preferire cibi magri a cibi grassi (es. mangiare carne bianca in prevalenza rispetto alla rossa,tonno al naturale piuttosto che all'olio,ridurre i condimenti,ridurre i carboidrati se mangiati copiosamente,eliminare o quasi dolci e grassi industriali,ecc..),consumare tre pasti principali (colazione,pranzo e cena) alternati da due spuntini ( a metà mattinata ed a metà pomeriggio) magri ovviamente (yogurt e frutta,o una manciata di cereali),importanti non solo per non arrivare ''affamati'' ai pasti principali,ma anche per tenere sempre alto il metabolismo.
Ricordo sempre che quanto detto è esclusivamente sottoforma di consiglio,l'ideale,nonchè la forma più corretta,è quella di ricevere un'alimentazione personalizzata da parte di uno specialista.

b.attività motoria la cui pratica in un regime mirato alla perdita di peso è imprescindibile. E' chiaro che ai fini del dimagrimento è necessario praticare attività di tipo aerobico (step,ballo,corsa,nuoto,ec..) in relazione alle proprie preferenze,per almeno 30-40 minuti con cadenza di 3 sedute almeno settimanali.Anche l'alternarsi di un'attività anaerobica sarebbe ottima,sempre per decretare un piccolo aumento della massa muscolare ed innalzare il metabolismo basale,come detto in precedenza.

Tutto questo al fine di ''acquisire un stile di vita sano''.Ricordi inoltre,che è necessario avere pazienza,non si può pretendere di perdere quanto accumulato in un'intera vita in poche settimane.Le consiglio,infine,di non essere ''schiava'' della bilancia,non corra continuamente a pesarsi,e cerchi di apprezzare quelli che sono i miglioramenti a vista d'occhio che sicuramente saranno apprezzabili sul proprio corpo.

Cordiali saluti

p.s.-in futuro,qualora avesse bisogno di altri consigli personalizzati,è opportuno aprire una nuova discussione.In questa da lei postato infatti,è trattato un altro argomento.

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 10:17 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X